Cassazione penale Sez. V sentenza n. 38733 del 14 ottobre 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ qualificabile come appello e non come ricorso per cassazione il gravame proposto dall'imputato avverso la sentenza del giudice di pace di condanna alla pena pecuniaria e al risarcimento del danno, anche indipendentemente dalla specifica impugnazione della statuizione civile. (In motivazione, la S.C. ha affermato che resta ferma la possibilitÓ per l'imputato di proporre ricorso immediato per cassazione ai sensi dell'art. 569 c.p.p. e nel rispetto dei limiti di cui al comma terzo di tale disposizione).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.