Cassazione penale Sez. I sentenza n. 4150 del 24 novembre 1993

(1 massima)

(massima n. 1)

La notifica dell'avviso di deposito con l'estratto della sentenza all'imputato contumace non puō essere sostituita con alcun altro atto equipollente, stante la tassativitā della disposizione dell'art. 548, terzo comma, c.p.p. secondo cui tale notifica deve essere effettuata Ģin ogni casoģ; la sua mancanza, pertanto, non fa decorrere i termini di impugnazione e non fa diventare la sentenza irrevocabile.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.