Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 9909 del 14 settembre 1994

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di istruzione dibattimentale, il potere del giudice di disporre anche di ufficio l'assunzione di nuovi mezzi di prova, ove risulti assolutamente necessario, ai sensi dell'art. 507 c.p.p., non pu˛ essere limitato dal principio della cosiddetta discovery: ed invero trattasi di principio che opera esclusivamente nei rapporti fra le parti. (Nella fattispecie, il tribunale aveva disposto l'acquisizione al dibattimento di filmati e fotografie, e la Suprema Corte Ś affermando che non si era trattato di prove fornite o richieste dal P.M. bensý di prove ritenute necessarie dal tribunale Ś ha ritenuto infondata la censura del ricorrente che al riguardo aveva denunciato la violazione del principio della discovery)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.