Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 8246 del 30 agosto 1993

(2 massime)

(massima n. 1)

Fermo restando il potere del giudice di consentire l'acquisizione delle prove da cui il P.M. sia stato decaduto, valendosi dei poteri conferitigli dall'art. 507 c.p.p., la decadenza del P.M. dalla prova diretta non esclude il suo diritto all'ammissione delle prove a carico dell'imputato sui fatti costituenti oggetto delle prove a discarico.

(massima n. 2)

L'inosservanza, da parte degli ufficiali di polizia giudiziaria addetti alle unitÓ specializzate antidroga, della procedura prevista dall'art. 97, D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 in tema di acquisto simulato di sostanze stupefacenti, pu˛ determinare, al pi¨, responsabilitÓ sul piano disciplinare, ma non incide minimamente sulla loro capacitÓ a testimoniare nel processo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.