Cassazione penale Sez. I sentenza n. 35069 del 17 ottobre 2002

(1 massima)

(massima n. 1)

Il giudice dibattimentale investito del giudizio immediato non pu˛ declinare la propria competenza funzionale alla sua celebrazione, ritenendo illegittima la determinazione del Gip contraria all'adozione del rito abbreviato, ma pu˛ solo applicare, all'esito del dibattimento, la riduzione di pena prevista dall'art. 442 c.p.p., qualora ritenga che il processo poteva essere definito allo stato degli atti, in quanto, anche dopo le modificazioni apportate alla disciplina di tale rito dalla legge n. 479 del 1999, non esiste alcuna disposizione che gli attribuisca il potere di determinare il regresso del procedimento perchÚ il Gip celebri il giudizio abbreviato. (V. Corte cost., 15 marzo 2002, n. 54)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.