Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 7120 del 22 giugno 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

L'interesse ad impugnare deve essere immediato, diretto ed attuale. Pertanto, esso non si concreta nella mera esattezza della decisione, ma nella rimozione degli effetti pregiudizievoli scaturiti dall'inosservanza della legge. (Fattispecie in tema di patteggiamento, nella quale la S.C. ha pronunciato l'inammissibilità, poiché il ricorrente aveva denunciato l'omesso controllo sulla congruità della pena richiesta, anziché indicare le ragioni per le quali un siffatto controllo avrebbe evidenziato la non congruità della pena stessa).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.