Cassazione penale Sez. II sentenza n. 2076 del 22 gennaio 2004

(1 massima)

(massima n. 1)

Nel procedimento di applicazione della pena su richiesta la mancanza, l'insufficienza o la contraddittorietą della prova non possono dar luogo a pronuncia di proscioglimento ai sensi dell'art. 129 c.p.p. salvo che, trattandosi di mancanza, questa si presenti come assoluta ed irreversibile, anche nella prospettiva di eventuali sviluppi in sede dibattimentale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.