Cassazione penale Sez. III sentenza n. 1725 del 11 agosto 1993

(1 massima)

(massima n. 1)

La fissazione, da parte del giudice per le indagini preliminari, dell'udienza di convalida dell'arresto prima della ricezione della relativa richiesta da parte del P.M. non determina la nullitÓ dell'udienza e del successivo provvedimento, posto che per il caso in questione nessuna norma prevede la nullitÓ, nÚ pu˛ essere ravvisata nullitÓ di ordine generale per inosservanza delle disposizioni concernenti l'iniziativa del P.M. nell'esercizio dell'azione penale e nella sua partecipazione al procedimento. (In motivazione, la S.C. ha chiarito che nella specie ricorre una mera irregolaritÓ e che in ogni caso un'eventuale nullitÓ avrebbe potuto essere dedotta dal solo P.M. e non dall'arrestato).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.