Cassazione penale Sez. II sentenza n. 45400 del 5 dicembre 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

Il sequestro preventivo pu˛ avere ad oggetto anche beni che siano stati costituiti dall'indagato in pegno regolare, e ci˛ perchÚ questi conserva il potere di alienare il bene o di attivarsi per l'estinzione dell'obbligazione e la conseguente restituzione della "eadem res" fornita in garanzia. (Ha tuttavia precisato la Corte che il giudice di merito che dispone la misura pu˛ graduare la portata del sequestro e limitare l'estensione del vincolo alle facoltÓ spettanti al debitore indagato o imputato per non pregiudicare le facoltÓ di esclusiva pertinenza del creditore pignoratizio estraneo all'illecito penale; in tal modo operando una doverosa scissione delle rispettive sfere di disponibilitÓ, ai fini di una diversa diversificazione dell'ambito di efficacia del vincolo).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.