Cassazione penale Sez. II sentenza n. 9037 del 7 settembre 1991

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ legittima, nel corso del giudizio di secondo grado, la riemissione Ś su richiesta del P.G. Ś di un nuovo provvedimento restrittivo della libertÓ personale, senza previamente procedere ad un nuovo interrogatorio dell'imputato, qualora nella stessa fase dibattimentale sia stata dichiarata la cessazione dell'efficacia della custodia cautelare Ś disposta nella fase delle indagini preliminari a norma dell'art. 302 nuovo c.p.p. Ś per omesso interrogatorio dell'imputato nei termini di cui all'art. 294, comma primo stesso codice. In tal caso, infatti, l'incombente del źprevio interrogatorio╗ richiesto dall'art. 302 precitato (da applicare in via di interpretazione estensiva o analogica) pu˛ considerarsi legittimamente adempiuto dall'esame dibattimentale svoltosi in primo grado, purchÚ l'imputato abbia avuto, attraverso tale mezzo, piena cognizione degli elementi di prova a suo carico e l'opportunitÓ di discolparsi e di esporre quanto poteva essere utile per la valutazione della sua personalitÓ e delle modalitÓ del fatto al fine di stabilire la permanenza o meno delle condizioni di cui agli artt. 273, 274 e 275 stesso codice.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.