Cassazione penale Sez. II sentenza n. 35440 del 11 settembre 2003

(1 massima)

(massima n. 1)

Il comma 1 bis dell'art. 275 c.p.p. (in cui si prevede che źcontestualmente a una sentenza di condanna, l'esame delle esigenze cautelari Ŕ condotto tenendo conto anche dell'esito del procedimento, delle modalitÓ del fatto e degli elementi sopravvenuti, dai quali possa emergere che, a seguito della sentenza, risulta taluna delle esigenze indicate nell'art. 274, comma 1, lett. B e C╗), risponde all'intento del legislatore di estendere i casi in cui una misura cautelare coercitiva pu˛ essere applicata e non quelli in cui, avendo perduto efficacia per decorrenza dei termini, pu˛ essere ripristinata, rimanendo questi ultimi disciplinati unicamente dall'art. 307 c.p.p.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.