Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 3974 del 27 novembre 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

La motivazione in ordine alla pericolositÓ sociale ed alla necessitÓ della misura della custodia cautelare in carcere non pu˛ accomunare in una valutazione cumulativa, con riguardo alla gravitÓ della vicenda, la posizione di pi¨ indagati per il medesimo reato di associazione per delinquere, senza valutare separatamente le situazioni individuali; valutazione specifica non esclusa dalla natura associativa del contestato delitto in quanto nell'ambito di un'unico sodalizio la pericolositÓ di ciascun associato pu˛ assumere una diversa graduazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 25 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.