Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 1474 del 25 agosto 1993

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di esigenze cautelari, la prognosi idonea a fondare il giudizio di probabilitā della commissione di reati della stessa specie di quelli per cui si procede, risulta correttamente formulata dando rilievo alla particolare significazione di dati sintomatici di natura oggettiva desunti dalle modalitā e circostanze del fatto, ampiamente condizionate, data la loro sistematicitā, dall'ambiente socio-economico che ha agevolato la reiterazione dei contegni addebitati.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.