Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 1454 del 4 luglio 1992

(1 massima)

(massima n. 1)

Il «divieto di dimora» di cui all'art. 283 comma primo c.p.p. non deve necessariamente limitarsi ad un comune o frazione di esso (come si verifica invece nel caso dell'«obbligo di dimora» previsto nel comma secondo del medesimo articolo), ma puņ estendersi anche ad ambiti territoriali pił vasti, quali la provincia o la regione, purché specificamente individuati e logicamente collegati alle esigenze cautelari.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.