Cassazione penale Sez. V sentenza n. 12252 del 2 aprile 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

La proroga tardiva dell'autorizzazione alle operazioni di intercettazione non pu˛ legittimare a posteriori le captazioni "medio tempore" eseguite, delle quali non Ŕ dunque consentita l'utilizzazione probatoria, ancorchÚ il loro contenuto pu˛ costituire "notitia criminis" validamente posta a fondamento di attivitÓ d'indagine e dell'autorizzazione allo svolgimento di ulteriori intercettazioni.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.