Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 1557 del 22 maggio 1991

(1 massima)

(massima n. 1)

Nessun rilievo preclusivo in tema di sequestro svolgono l'accertata illegittimitą della perquisizione, o la revoca di un precedente sequestro, ove vengano acquisite prove aventi caratteristica di realtą (res delicti), sia perchč perquisizione e sequestro hanno differenti presupposti e differente funzione giuridica, ancorchč eventualmente convergenti sul piano dei risultati, sia perchč, al di fuori di prove che regole sostanziali o processuali escludano in modo assoluto, tutte le altre sono coattivamente acquisibili, ed eventuali irregolaritą nell'acquisizione, a parte censure di carattere disciplinare o penale, non impediscono che, in attesa della successiva emissione di valido sequestro, sulla cosa si realizzi quanto meno uno stato di «fermo reale» analogo a quello che l'art. 354 c.p.p. riconosce nei poteri degli agenti di polizia giudiziaria.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterą seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.