Cassazione penale Sez. I sentenza n. 8712 del 23 settembre 1993

(1 massima)

(massima n. 1)

La nullitÓ ex art. 522 c.p.p. per difetto di correlazione tra imputazione contestata e sentenza, se Ŕ di ordine generale nei confronti del P.M. in quanto riferita all'iniziativa del medesimo nell'esercizio dell'azione penale (art. 178, lettera b) c.p.p. correlato all'art. 179, primo comma, stesso codice), nei confronti dell'imputato, non attinendo ad omessa citazione o all'assenza del suo difensore quando ne Ŕ obbligatoria la presenza, si atteggia a nullitÓ a regime intermedio che non pu˛ essere pi¨ rilevata di ufficio nÚ dedotta dall'interessato, essendosi verificata nel giudizio di primo grado, dopo la deliberazione della sentenza del grado successivo (art. 180 c.p.p.).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.