Cassazione penale Sez. I sentenza n. 1309 del 4 febbraio 1994

(1 massima)

(massima n. 1)

Non vi č inadempimento all'obbligo della motivazione qualora il giudice d'appello abbia accertato e valutato il materiale probatorio con criteri omogenei a quelli usati dal giudice di primo grado. In tal caso le motivazioni delle sentenze dei due gradi di merito costituiscono una sola entitā logico-giuridica, alla quale occorre far riferimento per giudicare della congruitā della motivazione, integrando e completando quella adottata dal primo giudice le eventuali carenze di quella d'appello.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.