Cassazione penale Sez. II sentenza n. 34843 del 8 settembre 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

L'ufficio di testimone assistito pu˛ essere assunto da persone indagate in procedimento connesso o collegato anche se sia stata disposta nei loro confronti l'archiviazione per i fatti riguardanti la responsabilitÓ di altri, sempre che la persona sia stata avvertita ex art. 64, comma terzo lett.c ) c.p.p., e non abbia ritenuto di avvalersi della facoltÓ di non rispondere, con la conseguenza che, in mancanza dell'avvertimento indicato, le dichiarazioni eventualmente rese dalla persona interrogata su fatti che concernono la responsabilitÓ di altri non sono utilizzabili nei loro confronti e la persona interrogata non potrÓ assumere, in ordine a detti fatti, l'ufficio di testimone (vedi comma Cost. nn. 76 del 2003, 265 del 2004, 381 del 2006 ).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.