Cassazione penale Sez. V sentenza n. 20122 del 23 maggio 2002

(1 massima)

(massima n. 1)

Il tribunale del riesame, qualora, ritenendo che l'ordinanza cautelare sia stata emessa da giudice incompetente, provveda ai sensi dell'art. 27 c.p.p., non pu˛ comunque esimersi dal prendere in esame le eccezioni procedurali (nella specie, attinenti alla utilizzabilitÓ di intercettazioni telefoniche) le quali abbiano incidenza sulla validitÓ della suddetta ordinanza.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.