Cassazione civile Sez. VI sentenza n. 14546 del 16 agosto 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

Al fine della valida costituzione negoziale di una servit¨, non Ŕ necessaria l'indicazione espressa dell'estensione e delle modalitÓ di esercizio della servit¨, in quanto, in mancanza, soccorrono le norme suppletive di cui all'art. 1064 c.c., secondo cui il diritto di servit¨ comprende tutto ci˛ che Ŕ necessario per usarne, ed all'art. 1065 c.c., secondo cui colui che ha un diritto non pu˛ usarne se non a mezzo del suo titolo e del suo possesso; con la conseguenza che, solo nel dubbio circa l'estensione e le modalitÓ di esercizio, la servit¨ deve ritenersi costituita in guisa da soddisfare il bisogno del fondo dominante con il minor aggravio del fondo servente.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.