Cassazione civile Sez. I sentenza n. 9380 del 8 giugno 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di disconoscimento della paternitÓ, l'onere di provare la tempestiva conoscenza della causa d'incapacitÓ procreativa nel termine decadenziale, previsto dall'art. 235, n. 3, c.c., non pu˛ essere sostituito dal riscontro diagnostico dell'esistenza dell'impotenza generativa eseguito nell'anno antecedente l'azione, poichÚ tale riscontro riguarda i presupposti del fondamento dell'incompatibilitÓ genetica tra padre e figlio legittimo e non la tempestiva conoscenza del presupposto legittimante.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.