Cassazione civile Sez. I sentenza n. 2654 del 13 marzo 1991

(1 massima)

(massima n. 1)

Qualora l'assegno alimentare, nel rapporto fra coniugi separati, venga riconosciuto e liquidato sulla base della disponibilitą, da parte dell'onerato, di una determinata fonte di reddito, l'accertamento della temporaneitą di tale reddito, con cessazione ad una scadenza certa, comporta che analoga scadenza deve essere prevista per l'assegno medesimo, in considerazione del venir meno, alla relativa data, del suo presupposto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 25 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.