Cassazione civile Sez. II sentenza n. 5182 del 16 ottobre 1984

(1 massima)

(massima n. 1)

Ai sensi dell'art. 503 c.c., colui che abbia accettato l'ereditÓ con il beneficio d'inventario, ha la facoltÓ di avvalersi della procedura di liquidazione concorsuale dell'ereditÓ, anche se non abbia ricevuto opposizione alla liquidazione individuale da creditori o legatari. Tuttavia, quando, su istanza di un creditore, sia iniziata l'azione esecutiva, l'erede non pu˛ avvalersi di detta facoltÓ, qualora, prima dell'esercizio di tale azione, non abbia manifestato la volontÓ di scegliere la liquidazione concorsuale, servendosi delle formalitÓ prescritte dall'art. 498 c.c., cioŔ spedendo ai creditori e legatari la raccomandata contenente l'invito a presentare le dichiarazioni di credito e pubblicando l'invito stesso nel foglio annunzi legali della provincia.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.