Cassazione civile Sez. V sentenza n. 12779 del 10 giugno 2011

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ legittima la notifica dell'avviso di liquidaČzione, relativo a sanzioni (nella specie, in materia di IVA) contestate ad una societÓ in nome collettivo cancellata dal registro delle imprese, eseguita nei confronti dei soci della medesima per farne valere la responsabilitÓ solidale, in quanto, sebbene la cancellazione non determini l'estinzione dell'ente se e fino a quando permangano debiti sociali, all'obbligazione della societÓ si aggiunge, secondo il disposto dell'art. 2312, secondo comma, cod. civ., quella dei singoli soci quale ulteriore garanzia per i creditori insoddisfatti, cui Ŕ data la facoltÓ di scelta fra l'agire contro la societÓ, non ancora estinta, ovvero contro i soci (ci˛ nel quadro della disciplina, applicabile alla fattispecie "ratione temporis", anteriore all'entrata in vigore del d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.