Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 470 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

Disciplina dell'udienza

Dispositivo dell'art. 470 Codice di procedura penale

1. La disciplina dell'udienza e la direzione del dibattimento sono esercitate dal presidente che decide senza formalità; in sua assenza la disciplina dell'udienza è esercitata dal pubblico ministero [471 4].

2. Per l'esercizio delle funzioni indicate in questo capo, il presidente o il pubblico ministero si avvale, ove occorra, anche della forza pubblica, che dà immediata esecuzione ai relativi provvedimenti (1).

Note

(1) Quando la legge non prevede una forma determinata, i provvedimenti sono dati oralmente, senza formalità e senza motivazione.

Ratio Legis

Il legislatore ha qui prescelto di concedere il potere ordinatario, nell'udienza dibattimentale, al presidente, in un'ottica di concentrazione dello svolgimento di tale fase del processo.

Spiegazione dell'art. 470 Codice di procedura penale

Le modalità di svolgimento dell'udienza si conformano ai principi della pubblicità e della concentrazione, oltre a consentire la partecipazione e la difesa dell'imputato.

All'interno dell'udienza dibattimentale il potere ordinatorio è conferito al presidente e, in sua assenza, al pubblico ministero, ed è esercitato senza formalità. Il presidente e il pubblico ministero possono altresì avvalersi della forza pubblica, la quale dà immediata esecuzione ai provvedimenti del presidente o del p.m..

Tipico esempio può essere fornito dall'imputato che dà in escandescenza o dal pubblico che inveisce contro l'imputato stesso o altri soggetti. In tali casi è evidente che la forza pubblica (la polizia giudiziaria il più delle volte) deve intervenire e ristabilire l'ordine.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo

  • Il proscioglimento predibattimentale

    Autore: Iai Ivano
    Editore: Giuffrè
    Collana: Studi di diritto processuale penale
    Data di pubblicazione: ottobre 2009
    Prezzo: 16,00 -5% 15,20 €

    Origini dell'istituto - La fase degli atti preliminari al dibattimento nel giudizio di primo grado - Il proscioglimento nella fase degli atti preliminari al dibattimento di primo grado - Il proscioglimento predibattimentale e le impugnazioni (L'impugnazione della sentenza predibattimentale - La problematica del proscioglimento nel predibattimento d'appello, di cassazione e di rinvio) - Conclusione - Appendice bibliografica.

    (continua)
  • Difesa e dibattimento penale. Suggerimenti argomentativi

    Editore: Giuffrè
    Collana: Il processo penale accusatorio
    Data di pubblicazione: dicembre 2008
    Prezzo: 17,00 -5% 16,15 €

    E' possibile dire che la verità che emerge dal processo è la tesi del P.M., non falsificata dalla critica opposta dalla difesa? Oppure la verità affermata in sentenza è la trasposizione della tesi difensiva avverso la quale la prospettazione accusatoria nulla ha potuto? O quanto contenuto nella sentenza corrisponde a quanto storicamente accaduto?
    In questa opera gli autori cercano di fornire alcuni spunti di riflessione sul ruolo che il difensore ha in... (continua)

  • Eccezioni e questioni preliminari nel processo penale

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: febbraio 2012
    Prezzo: 55,00 -5% 52,25 €

    L'opera contiene un catalogo completo delle eccezioni e delle altre questioni procedurali che possono essere proposte nella fase degli atti preliminari al dibattimento. In particolare, vengono analiticamente trattate le eccezioni di inammissibilità, nullità e inutilizzabilità di atti. Per ciascun istituto preso in considerazione, sono state richiamate le norme che lo regolano e illustrate le modalità di formulazione delle relative questioni o eccezioni, con il... (continua)