Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 622 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 30/06/2020]

Opposizione della moglie del debitore

Dispositivo dell'art. 622 Codice di procedura civile

L'opposizione non può essere proposta dalla moglie convivente col debitore, relativamente ai beni mobili pignorati nella casa di lui, tranne che per i beni dotali o per i beni che essa provi, con atto di data certa, esserle appartenuti prima del matrimonio o esserle pervenuti per donazione o successione a causa di morte (1).

Note

(1) Si precisa che con sent. 15-12-1967, n. 143, la Consulta ha dichiarato l'illegittimità di tale articolo in relazione all'art. 29 Cost., commi 2 e 3, in quanto contrario al principio della pari condizione giuridica dei coniugi. L'effetto di tale pronuncia è quello di considerare la moglie del debitore esecutato come un qualsiasi terzo anche con riferimento ai limiti della prova previsti al precedente art. 621. Pertanto, la moglie dovrà provare di aver acquistato i beni in un momento anteriore del pignoramento con atto avente data certa.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Manuale degli ausiliari dell'esecuzione immobiliare. Stima, custodia e delega nelle operazioni di vendita

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: ottobre 2018
    Prezzo: 99,00 -5% 94,05 €
    L'esecuzione civile è un momento immancabile nella tutela del credito che giustifica la sostituzione dell'ordinamento al debitore inadempiente verso l'attuazione dell'altrui diritto e, dunque, insensibile al «comando» dello Stato. Serie e gravi sono le ripercussioni di questi inadempimenti sull'economia nel suo complesso e sull'efficienza del Sistema Paese. Il legislatore italiano ha, pertanto, riscoperto la centralità della materia ed ha puntato sulle... (continua)