Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Servi

Traduzione

Schiavi

Spiegazione

In epoca arcaica, i servi erano considerati delle res, "cose" di proprietà del padrone, e classificati in due categorie: quella degli schiavi di guerra e quella degli schiavi per debiti (addicti), ossia dei debitori insolventi che diventavano schiavi dei loro creditori. Ma quando, all'epoca dell'espansione romana, il numero degli schiavi di guerra aumentò a dismisura, e scoppiarono le cosiddette rivolte servili, la giurisprudenza romana fu costretta a riconoscere una serie di diritti ai servi. Lo schiavo fu considerato soggetto giuridico in diritto penale e sacrale; in diritto privato, gli fu riconosciuta la facoltà di amministrare un patrimonio (peculium) di proprietà del padrone. In età imperiale, furono emanate norme che tutelavano l'integrità della famiglia dei servi e vietavano di sottoporre gli schiavi a sevizie mortali. Com'è noto, il Cristianesimo avversò l'istituto della schiavitù; nondimeno, tale istituto si conservò nel diritto latino sino al Medioevo, e nel diritto angloamericano sino al 1865 (guerra di secessione statunitense). L'ordinamento italiano, basato sul principio dell'eguaglianza giuridica di tutti gli esseri umani in quanto tali, punisce con severità i reati di schiavismo.

Tag associati

Articoli collegati

Testi per approfondire "Schiavi"


→ Altri libri su Schiavi ←