Arresti domiciliari

*autonoma misura cautelare di coercizione domiciliare, alternativa alla custodia, rispetto alla quale, pur condividendo effetti e natura giuridica, risulta meno afflittiva, in quanto si sostanzia in uno stato di privazione della libertà personale derivante dall'obbligo di non allontanarsi dalla propri abitazione o da altro luogo di privata dimora ovvero da un luogo pubblico di cura o di assistenza ovvero, ove istituita, da una casa famiglia protetta, potendo però usufruire di vantaggi relativi alla disciplina dei termini massimi di custodia e al meccanismo dello scomputo della durata della misura domiciliare dalla durata della pena, nonchè della possibilità di assentarsi nel corso della giornata dal luogo di arresto per il tempo strettamente necessario per provvedere alle alle sue indispensabili esigenze di vita ovvero per esercitare una attività lavorativa (art. 284).

Articoli collegati