Art. precedente Art. successivo

Articolo 616

Codice Penale

Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 616 Codice Penale

Chiunque prende cognizione (1) del contenuto di una corrispondenza chiusa, a lui non diretta, ovvero sottrae o distrae, al fine di prenderne o di farne da altri prender cognizione, una corrispondenza chiusa o aperta, a lui non diretta, ovvero, in tutto o in parte, la distrugge o sopprime (2), è punito, se il fatto non è preveduto come reato da altra disposizione di legge, con la reclusione fino a un anno o con la multa da trenta euro a cinquecentosedici euro.
Se il colpevole, senza giusta causa (3), rivela, in tutto o in parte, il contenuto della corrispondenza, è punito, se dal fatto deriva nocumento ed il fatto medesimo non costituisce un più grave reato, con la reclusione fino a tre anni [618](4).
Il delitto è punibile a querela della persona offesa.
Agli effetti delle disposizioni di questa sezione, per "corrispondenza" s'intende quella epistolare, telegrafica o telefonica, informatica o telematica ovvero effettuata con ogni altra forma di comunicazione a distanza (5).

Note

(1) Tale condotta viene a configurarsi a prescindere dall'effettiva lettura del contenuto della corrispondenza, essendo sufficiente che il soggetto attivo abbia preso in considerazione parte del contenuto come ad esempio quando il soggetto legge il contenuto di una lettera ponendolo in controluce, quindi senza aprire la busta.

(2) Un esempio di soppressione è rinvenibile nel caso del postino che, non avendo potuto recapitare la corrispondenza (ad esempio per a difficoltà di individuare il corretto destinatario), si libera di questa gettandola in un cassonetto.

(3) La disposizione in esame non chiarisce la nozione di giusta causa, che di conseguenza è rimandata al generico concetto di giustizia, quindi si tratta di un richiamo all'analisi che il giudice deve condurre con riguardo alla liceità sia sotto il profilo etico sia sotto quello sociale dei motivi che hanno condotto il soggetto ad compiere l'atto.

(4) La dottrina è divisa in merito alla natura di tale disposizione, trattandosi per alcuni di circostanza aggravante di carattere oggettivo, mentre per altri di un'autonoma fattispecie di reato.

(5) La dottrina ha chiarito che ogni elemento che può dirsi parte della corrispondenza deve presentare i contenuti dell'attualità, ovvero della pertinenza al momento storico in cui avviene la comunicazione, e della personalità, intesa come la determinatezza dei destinatari.


Ratio Legis

La norma è diretta a tutelare una particolare forma di espressione della libertà individuale che si esprime nell'esigenza di garantire il rapporto di corrispondenza e la confidenzialità che è legata allo stesso.

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

Testi per approfondire questo articolo

I delitti contro la libertà sessuale. Aggiornato al D.Lgs. 4 marzo 2014, n. 39

Collana: Argomenti del diritto
Data di pubblicazione: giugno 2014
Prezzo: 85,00 -10% 76,50 €

L'opera esamina le disposizioni di diritto penale sostanziale aventi la funzione di reprimere i reati che attengono, in senso lato, alla libertà sessuale, sia dell'adulto che del minore, che viene qui considerata come un bene giuridico di categoria, alla cui tutela sono preposte varie normative, stratificatesi nel tempo (da ultimo la legge n. 172/2012, che ha ratificato e dato esecuzione alla Convenzione di Lanzarote per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l'abuso... (continua)

Vittime di reati violenti

Collana: Legale
Pagine: 374
Data di pubblicazione: ottobre 2014
Prezzo: 38,00 -10% 34,20 €

L'ambito di indagine della presente opera riguarda la vittimologia criminale e, in particolare, le sole vittime di delitti "comuni" contro la persona aventi natura dolosa ed intenzionale. L'analisi delle problematiche è condotta sapientemente con modalità interdisciplinare, non solo sul piano giuridico (normativo e giurisprudenziale), ma anche da un punto di vista psichiatrico, psicologico, sociologico e vittimologico e si pone l'obiettivo di fornire anche preziosi spunti e... (continua)

Delitti contro la sfera sessuale della persona

Editore: CEDAM
Pagine: 542
Data di pubblicazione: dicembre 2013
Prezzo: 39,00 -10% 35,10 €

Il volume affronta, in modo organico ed unitario, una materia ripetutamente modificata, soprattutto negli ultimi quindici anni.

Sono note le innovazioni dovute principalmente alla legge n. 66 del 1996 (in tema di violenza sessuale), alla legge n. 269 del 1998 (conosciuta come “legge contro la pedofilia”), alla legge n. 228 del 2003 (che ha apprestato misure contro la tratta di persone), alla legge n. 38 del 2006 (recante «disposizioni contro lo sfruttamento... (continua)

La minaccia. Contributo alla studio delle modalità della condotta penalmente rilevante

Editore: Aracne
Collana: «I libri» di archivio penale
Pagine: 320
Data di pubblicazione: novembre 2013
Prezzo: 18,00 -10% 16,20 €
Categorie: Minaccia

Il concetto di minaccia attraversa l'intera parte speciale del diritto penale. Assieme alla violenza, all'inganno e all'abuso, la minaccia costituisce infatti una delle più classiche modalità della condotta, ricorrente in svariate e centrali figure delittuose (ad es., violenza privata, rapina, estorsione, violenza sessuale, resistenza a pubblico ufficiale). Per quanto il tema indagato sia classico, la prassi mostra non di rado incertezze interpretative sulla nozione... (continua)

Le lesioni personali

Editore: Giuffrè
Collana: Diritto e procedura penale oggi
Data di pubblicazione: maggio 2013
Prezzo: 33,00 -10% 29,70 €
Categorie: Lesioni personali

Tra i temi trattati: La struttura del fatto tipico; Le tipologie di lesioni personali; Le lesioni dolose; Le lesioni personali colpose; Le lesioni personali non punibili; Lesioni come conseguenza di altro delitto; Le ipotesi speciali di lesioni personali: Le pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili. Lesioni personali gravi o gravissime a un pubblico ufficiale in servizio di ordine pubblico in occasione di manifestazioni sportive.

(continua)
Femminicidio

Collana: Le nuove leggi del diritto
Data di pubblicazione: dicembre 2013
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €

Il volume affronta sistematicamente le novità sostanziali e processuali introdotte dal decreto legge n. 93/2013, convertito nella legge n. 119/2013, in materia di pubblica sicurezza e violenza di genere. Oltre ad un commento dei plurimi ambiti d'intervento del Legislatore, l'opera si arricchisce di riflessioni interdisciplinari (psicologiche, sociologiche, criminologiche) a firma - fra l'altro - di Luciano Garofano, fra i massimi esperti di femminicidio e stalking. La diversa... (continua)

Femminicidio

Autore: Russo Carmine
Editore: Giuffrè
Collana: Speciali. Il penalista
Pagine: 82
Data di pubblicazione: novembre 2013
Prezzo: 19,00 -10% 17,10 €

Sommario

La nuova disciplina dei reati di maltrattamenti, violenza sessuale, stalking e minaccia semplice. L'aggravante del reato commesso contro minori o donne in gravidanza. La misura di prevenzione per percosse e lesioni lievissime intradomestiche. L'allontanamento dalla casa familiare in flagranza di reato e l difesa della vittima nel procedimento cautelare. Il permesso di soggiorno per le vittime di violenza domestica.

(continua)
La violenza sulle donne nel quadro della violazione dei diritti umani e della protezione del testimone vulnerabile

Editore: Aracne
Collana: Diritto. Prospettive
Pagine: 644
Data di pubblicazione: novembre 2014
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €

Il volume affronta l'inquadramento della violenza sulle donne nell'ambito della violazione dei diritti umani, approfondisce gli aspetti della violenza psichica e del fenomeno del femminicidio in generale, con il richiamo alla più recente giurisprudenza della Suprema Corte. L'opera offre una approfondita disamina della Convenzione di Istanbul, della Direttiva Europea n. 29/2012 e soprattutto del decreto legge n. 93/13 convertito nella legge n. 119/13, in tema di violenza di genere.... (continua)

Il delitto di rissa (art. 588 c.p.). Teoria e prassi

Autore: Basile Fabio
Editore: Aracne
Pagine: 164
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 12,00 -10% 10,80 €
Categorie: Rissa

Quante persone ci vogliono per dar luogo ad una rissa: due, tre o addirittura quattro? Per la sussistenza del reato è necessario che sia messo in pericolo anche l'ordine pubblico? E, ancor prima, in che cosa consiste la "rissa" incriminata dall'art. 588 c.p. (posto che tale articolo non ci fornisce alcuna definizione della condotta punita)? Ci si può difendere da un'accusa di rissa invocando la legittima difesa? E se nella rissa taluno rimane ucciso o ferito, a quali... (continua)

La responsabilità giuridica per atti di bullismo

Collana: Focus
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €

L'allarme dei mass media spesso "urlato" su quotidiani e periodici, non appare particolarmente efficace per far comprendere agli attori (bulli, genitori, insegnanti ecc.) l'estrema gravità del "bullismo" che è considerato ormai un problema di salute internazionale. L'atteggiamento nella valutazione di tali agiti, è spesso superficiale, sì da provocare una semplificazione ed una banalizzazione dei comportamenti devianti, causando conseguentemente la mancata presa... (continua)