Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   PRIVACY

Articolo 294

Codice di Procedura Civile

Rimessione in termini

Dispositivo dell'art. 294 Codice di Procedura Civile

Il contumace che si costituisce può chiedere al giudice istruttore di essere ammesso a compiere attività che gli sarebbero precluse (1), se dimostra che la nullità della citazione [164 c.p.c.] o della sua notificazione gli ha impedito di avere conoscenza del processo o che la costituzione è stata impedita da causa a lui non imputabile (2).
Il giudice, se ritiene verosimili i fatti allegati, ammette, quando occorre, la prova dell'impedimento (3), e quindi provvede sulla rimessione in termini delle parti.
I provvedimenti previsti nel comma precedente sono pronunciati con ordinanza (4).
Le disposizioni dei commi precedenti si applicano anche se il contumace che si costituisce intende svolgere, senza il consenso delle altre parti, attività difensive che producono ritardo nella rimessione al collegio della causa che sia già matura per la decisione rispetto alle parti già costituite.

Note

(1) Ad esempio, la formulazione di domande nuove o la richiesta di ammissione di mezzi di prova (v. sesto comma dell'art. 183 del c.p.c.).

(2) La causa è "non imputabile" quando non è riferibile né alla parte, né al suo difensore o alla persona legittimata a ricevere gli atti giudiziari. Ad esempio: la morte del difensore avvenuta prima della costituzione in giudizio; la perdita dell'atto di citazione a causa di un evento straordinario come un incendio o un terremoto, che impedisca alla parte di reperire i dati relativi al processo in cui è chiamato.

(3) La prova del fatto impeditivo segue la disciplina ordinaria di cui agli artt. 202 c.p.c. ss.

(4) La rimessione va richiesta con ricorso depositato in cancelleria o presentato in udienza. L'atto che concede la rimessione è una ordinanza, revocabile e modificabile dal giudice che l'ha emessa.
Il contumace costituitosi in appello può provocare la rimessione al giudice di primo grado, se adduce la nullità della notificazione della relativa citazione; se vuol far dichiarare la nullità della sentenza deve dimostrare la nullità della citazione stessa.

Ratio Legis

La rimessione in termini è uno strumento, fondato su ragioni di equità e sul principio di conservazione, che mira a porre il contumace involontario nella stessa condizione giuridica nella quale si sarebbe trovato se si fosse costituito tempestivamente.

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Accertamento tecnico preventivo

    Editore: Giuffrè
    Collana: Scenari. Nuova serie
    Data di pubblicazione: novembre 2014
    Prezzo: 30,00 -10% 27,00 €

    Il volume svolge un'accurata analisi dell'accertamento tecnico preventivo tenendo conto anche dell'istituto della negoziazione assistita introdotto dal D.L. 132/2014. Da un lato, la legge n. 80/2005 ha determinato l'ampliamento dell'oggetto dell'accertamento (oggi esperibile anche sulla persona dell'istante e della controparte, se consenziente) e della sua modalità di svolgimento (il CTU può compiere valutazioni in ordine alle cause e ai danni relativi all'oggetto della... (continua)

  • Le prove civili

    Editore: CEDAM
    Collana: Manuali per la professione
    Data di pubblicazione: ottobre 2014
    Prezzo: 50,00 -10% 45,00 €
    Categorie: Istruzione

    Un volume operativo destinato ad avvocati e magistrati. Offre una ricostruzione del panorama giurisprudenziale analizzando il tema della prova in una chiave prevalentemente processuale.

    La prima sezione analizza i singoli mezzi di prova nel procedimento di primo grado, nonché la prova nel giudizio di appello ed in quello di legittimità.

    La seconda valorizza il tema della prova in funzione della particolare natura del diritto da tutelare. Si è analizzato... (continua)

  • Il principio di non contestazione nel processo civile

    Editore: Giuffrè
    Collana: Fatto & diritto
    Data di pubblicazione: aprile 2015
    Prezzo: 35,00 -10% 31,50 €
    Categorie: Istruzione
  • Diritto processuale civile
    Il processo ordinario di cognizione

    Editore: Giappichelli
    Data di pubblicazione: maggio 2015
    Prezzo: 47,00 -10% 42,30 €

    Le nuove modifiche legislative - che ormai si susseguono con periodicità quasi stagionale - sono alla base anche di questa edizione. In particolare, in essa si è tenuto conto di quelle introdotte con il D.L. 24 giugno 2014 n. 90 (convertito, con modificazioni, dalla L. 11 agosto 2014 n. 114) e soprattutto con il successivo D.L. 12 settembre 2014 n. 132 (convertito, con modificazioni, dalla L. 10 novembre 2014 n. 162). Il primo è intervenuto in materia di cd. processo... (continua)

  • Lineamenti del processo civile di cognizione

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: ottobre 2014
    Prezzo: 40,00 -10% 36,00 €

    La nuova edizione del volume, interamente riveduta e aggiornata, tiene conto delle importanti innovazioni che il settore del diritto processuale civile ha conosciuto negli ultimi anni, in virtù di diverse riforme legislative e del continuo apporto della giurisprudenza e della dottrina. Tra gli interventi maggiormente significativi si segnalano in particolare quelli in tema di riorganizzazione degli uffici giudiziari, di semplificazione dei riti, di calendario del processo e spese di... (continua)

  • Le prove nel processo civile e del lavoro

    Autore: Mormile Paolo
    Editore: Aracne
    Pagine: 76
    Data di pubblicazione: febbraio 2015
    Prezzo: 8,00 -10% 7,20 €

    L'opera affronta in modo accurato e analitico la disamina dei fondamentali istituti che caratterizzano la fase dell'istruzione probatoria nel processo civile ordinario di cognizione, nonché nel rito speciale del lavoro e previdenziale. Essa è il frutto della trentennale esperienza dell'autore come giudice civile e del lavoro, dapprima presso la Pretura/Tribunale di Napoli e poi presso la Sezione Lavoro del Tribunale di Roma. Tutti i mezzi di prova, messi a disposizione delle... (continua)