Art. precedente Art. successivo

Articolo 1330

Codice Civile

Morte o incapacità dell'imprenditore

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 1330 Codice Civile

La propostao l'accettazione, quando è fatta dall'imprenditorenell'esercizio della sua impresa, non perde efficacia se l'imprenditore muore o diviene incapace [414] prima della conclusione del contratto [1326] (1), salvo che si tratti di piccoli imprenditori [2083] o che diversamente risulti dalla natura dell'affare o da altre circostanze (2).

Note

(1) Anche questa norma, come la precedente, prevede una deroga alla regola generale secondo cui la proposta e l'accettazione diventano immediatamente inefficaci se il loro autore muore o perde la capacità, prima che l'accordo si sia perfezionato.

(2) Trattandosi infatti di piccoli imprenditori (si pensi agli artigiani) la conclusione del contratto è influenzata dalle qualità personali di questi ultimi, il cui venir meno fa cadere l'interesse alla conclusione del contratto.


Ratio Legis

La norma assicura una continuità nei rapporti d'impresa (media e grande), ai quali la proposta e l'accettazione si riferiscono, e si giustifica per il collegamento dell'affare con l'organizzazione imprenditoriale, che non può risentire delle vicende personali dell'imprenditore.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

608Non è stata ammessa la successione degli eredi nella proposta revocabile. Normalmente il bisogno che muove l'offerente a fare una proposta si deve configurare come a lui personale, se non risulti, per la rinuncia al potere di revoca, un'immanenza dell'interesse nel patrimonio di lui. Per giunta, non sempre gli eredi sono a notizia della proposta fatta dal loro autore, e pertanto non potrebbero sempre impedire tempestivamente la perfezione del contratto ove non lo trovassaro di loro convenienza.
Diversa è però la situazione che, in base al nuovo codice, si profila nell'ipotesi in cui il proponente sia un imprenditore. L'interesse all'affare in tal caso si scorpora dal proponente per incarnarsi nell'organizzazione, che egli aveva creata con carattere di continuità; è coerente allora che la proposta passi all'erede, come passa all'erede ogni interesse relativo all'impresa. Questa è ordinata in modo tale che la conoscenza di un affare concluso o proposto può agevolmente risultare o dalla notizia che ne hanno coloro ai quali il proponente ha conferito il potere di trattare affari, o dalla conoscenza che possono averne gli altri preposti dell'imprenditore a motivo del loro ufficio, ovvero dalle registrazioni che ne sono state fatte. Gli eredi dell'imprenditore sono perciò in condizione di conoscere, immediatamente dopo la morte del loro autore, se esistono affari in corso dl perfezionamento; possono cosi apprezzare tempestivamente la convenienza dell'affare in relazione alla nuova situazione dell'impresa ed eventualmente far luogo alla revoca della proposta. L'erede però potrà revocare la proposta soltanto se nel frattempo non sia pervenuta l'accettazione all'indirizzo dell'imprenditore defunto; quando poi, dalle dimensioni della impresa (piccolo imprenditore), dalla natura dell'affare o da altre circostanze, possa desumersi che l'affare medesimo era collegato con l'esistenza in vita dell'imprenditore proponente, la morte di questo impedirà perfezione del contratto (art. 1330 del c.c., in fine).
Si regola, nell'art. 1330 del c.c., la successione nella proposta dell'imprenditore senza distinguere il caso in cui questi, in base al libro del lavoro, abbia obblighi di registrazione e di tenuta di libri contabili, dal caso in cui tali, obblighi non sono imposti.

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

Testi per approfondire questo articolo

La vendita. Con aggiornamenti online

Editore: Zanichelli
Collana: Dottrina Casi Sistemi
Pagine: 664
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 112,00 -10% 100,80 €
Categorie: Compravendita

La vendita è lo strumento contrattuale più diffuso nella prassi per realizzare uno scambio di beni, anche in ragione della tradizionale duttilità del relativo schema negoziale. È il primo dei contratti tipici ad essere disciplinato successivamente al "Titolo II Dei contratti in generale" cosicché la ricostruzione della sua disciplina costituisce un banco di prova degli istituti e dei principi generali dell'autonomia privata. Dal ceppo della vendita sono... (continua)

Il contratto preliminare

Editore: CEDAM
Collana: Il diritto applicato
Pagine: 1120
Data di pubblicazione: febbraio 2014
Prezzo: 90,00 -10% 81,00 €

Un contratto che ha per oggetto un “futuro” contratto. Questa è la definizione che, in assenza di una diversa indicazione normativa, descrive il contratto preliminare ed esprime da sola la versatilità e l’attualità di una figura contrattuale che, ancora oggi, ha largo e prevalente impiego nella prassi commerciale.

Questa opera, pratica e ottimamente strutturata, analizza tutti i singoli profili: soggetti, oggetto, forma, natura giuridica,... (continua)

Contratto d'opera professionale. Artt. 2229-2238

Editore: Giuffrè
Collana: Il codice civile. Commentario
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 95,00 -10% 85,50 €
Contratti atipici

Editore: CEDAM
Collana: Sapere diritto
Pagine: 658
Data di pubblicazione: febbraio 2014
Prezzo: 60,00 -10% 54,00 €
Categorie: Contratti atipici

Il contratto, non soltanto nell’ambito dell’Ordinamento italiano, costituisce l’istituto di più frequente applicazione nei rapporti commerciali internazionali. Come tale, trova nel nostro Paese, la sua regolamentazione in norme codificate. Resta non codificata tutta una serie di contratti atipici o innominati nati nell’ambito della pratica commerciale interna e internazionale e regolati da norme specifiche ad hoc costituite. In funzione di ciò, e... (continua)

Diritto civile

Autore: Fratini Marco
Editore: neldiritto.it
Collana: Corso di magistratura. Le lezioni
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €

Nel quarto volume del corso di diritto civile, dedicato al contratto, sono affrontate, in particolare, le seguenti questioni: I contratti asimmetrici; La garanzia per vizi; La vendita con riserva della proprietà; Il leasing; Il franchising; Il factoring; I contratti bancari.

(continua)
La prova e il quantum nel risarcimento del danno

Autore: Cendon Paolo
Pagine: 3058
Data di pubblicazione: febbraio 2014
Prezzo: 210,00 -10% 189,00 €

L’Opera, divisa in tre tomi, fornisce una trattazione completa in materia di prova e quantum nel risarcimento del danno non patrimoniale.

L'autore si sofferma sulla nozione di risarcimento in generale, e, in particolare, analizza l’applicazione pratica dell’istituto nei vari ambiti, quali il diritto della persona, famiglia, medicina, diritti reali, ambiente, obbligazioni e contratti, lavoro, società, amministrazione della giustizia, cultura e tempo... (continua)

I diritti edificatori

Editore: Ipsoa
Collana: Notariato e diritto immobiliare
Pagine: 622
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 60,00 -10% 54,00 €

I nuovi assetti urbanistici devono tenere conto di alcuni interessi costituzionalmente orientati sorti negli ultimi anni: l’eguaglianza sostanziale dei cittadini dinanzi alla fruizione del territorio e all’allocazione delle opere pubbliche; la salvaguardia dei beni culturali ed ambientali; la ricerca di uno sviluppo edilizio sostenibile; l’attuazione di schemi di edilizia residenziale pubblica che diano la possibilità di attribuire in modo sempre più diffuso... (continua)

Le clausole vessatorie a vent'anni dalla direttiva CEE 93/13

Collana: Consumatori oggi
Pagine: 192
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €

In un sistema economico nel quale è sempre più chiaro lo squilibrio che caratterizza determinate contrattazioni, appare evidente la rilevanza rivestita dalle disposizioni normative che, in modo più o meno incisivo ed intervenendo ora nella fase delle contrattazioni ora in quella dell'attuazione di un rapporto negoziale già concluso, si propongono l'obiettivo di riequilibrare i rapporti. Ne è scaturita, pertanto, una riflessione in tema di clausole... (continua)

Incarico, contratto, preventivo. Con CD-ROM

Autore: Lanza Carlo
Collana: Ambiente territorio edilizia urbanistica. Strumen.
Pagine: 220
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 34,00 -10% 30,60 €

Il nuovo panorama che si è presentato con l'approvazione dei provvedimenti degli ultimi anni ha costretto a rivedere i criteri di stesura di un contratto professionale. L'adeguamento ai condizionamenti del "mercato" che ha codificato un principio di concorrenza ha anche escluso la possibilità di appellarsi a leggi, norme e consuetudini: la frase "Per quanto non esplicitamente previsto si fa riferimento alla Tariffa professionale di cui alla legge n. 143/49..." che ha... (continua)

I singoli contratti
La transazione

Collana: Trattato di diritto civile
Pagine: 210
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 30,00 -10% 27,00 €
Categorie: Transazione

L’opera analizza in modo estremamente approfondito e completo il tema della transazione e delle sue forme di applicazione.

Di particolare interesse i rapporti tra composizione delle liti e mediazione civile e commerciale, alla luce delle recenti sentenze della Corte costituzionale della Corte di Giustizia Europea.

Sono trattati inoltre anche i profili fiscali e l’efficacia della transazione nelle vicende di natura successoria.

Il volume, frutto... (continua)