Art. precedente Art. successivo

Articolo 1330

Codice Civile

Morte o incapacità dell'imprenditore

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 1330 Codice Civile

La propostao l'accettazione, quando è fatta dall'imprenditorenell'esercizio della sua impresa, non perde efficacia se l'imprenditore muore o diviene incapace [414] prima della conclusione del contratto [1326] (1), salvo che si tratti di piccoli imprenditori [2083] o che diversamente risulti dalla natura dell'affare o da altre circostanze (2).

Note

(1) Anche questa norma, come la precedente, prevede una deroga alla regola generale secondo cui la proposta e l'accettazione diventano immediatamente inefficaci se il loro autore muore o perde la capacità, prima che l'accordo si sia perfezionato.

(2) Trattandosi infatti di piccoli imprenditori (si pensi agli artigiani) la conclusione del contratto è influenzata dalle qualità personali di questi ultimi, il cui venir meno fa cadere l'interesse alla conclusione del contratto.


Ratio Legis

La norma assicura una continuità nei rapporti d'impresa (media e grande), ai quali la proposta e l'accettazione si riferiscono, e si giustifica per il collegamento dell'affare con l'organizzazione imprenditoriale, che non può risentire delle vicende personali dell'imprenditore.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

608Non è stata ammessa la successione degli eredi nella proposta revocabile. Normalmente il bisogno che muove l'offerente a fare una proposta si deve configurare come a lui personale, se non risulti, per la rinuncia al potere di revoca, un'immanenza dell'interesse nel patrimonio di lui. Per giunta, non sempre gli eredi sono a notizia della proposta fatta dal loro autore, e pertanto non potrebbero sempre impedire tempestivamente la perfezione del contratto ove non lo trovassaro di loro convenienza.
Diversa è però la situazione che, in base al nuovo codice, si profila nell'ipotesi in cui il proponente sia un imprenditore. L'interesse all'affare in tal caso si scorpora dal proponente per incarnarsi nell'organizzazione, che egli aveva creata con carattere di continuità; è coerente allora che la proposta passi all'erede, come passa all'erede ogni interesse relativo all'impresa. Questa è ordinata in modo tale che la conoscenza di un affare concluso o proposto può agevolmente risultare o dalla notizia che ne hanno coloro ai quali il proponente ha conferito il potere di trattare affari, o dalla conoscenza che possono averne gli altri preposti dell'imprenditore a motivo del loro ufficio, ovvero dalle registrazioni che ne sono state fatte. Gli eredi dell'imprenditore sono perciò in condizione di conoscere, immediatamente dopo la morte del loro autore, se esistono affari in corso dl perfezionamento; possono cosi apprezzare tempestivamente la convenienza dell'affare in relazione alla nuova situazione dell'impresa ed eventualmente far luogo alla revoca della proposta. L'erede però potrà revocare la proposta soltanto se nel frattempo non sia pervenuta l'accettazione all'indirizzo dell'imprenditore defunto; quando poi, dalle dimensioni della impresa (piccolo imprenditore), dalla natura dell'affare o da altre circostanze, possa desumersi che l'affare medesimo era collegato con l'esistenza in vita dell'imprenditore proponente, la morte di questo impedirà perfezione del contratto (art. 1330 del c.c., in fine).
Si regola, nell'art. 1330 del c.c., la successione nella proposta dell'imprenditore senza distinguere il caso in cui questi, in base al libro del lavoro, abbia obblighi di registrazione e di tenuta di libri contabili, dal caso in cui tali, obblighi non sono imposti.

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

Testi per approfondire questo articolo

Le clausole vessatorie a vent'anni dalla direttiva CEE 93/13

Collana: Consumatori oggi
Pagine: 192
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €

In un sistema economico nel quale è sempre più chiaro lo squilibrio che caratterizza determinate contrattazioni, appare evidente la rilevanza rivestita dalle disposizioni normative che, in modo più o meno incisivo ed intervenendo ora nella fase delle contrattazioni ora in quella dell'attuazione di un rapporto negoziale già concluso, si propongono l'obiettivo di riequilibrare i rapporti. Ne è scaturita, pertanto, una riflessione in tema di clausole... (continua)

Il manuale per la compravendita immobiliare

Editore: Fag
Collana: Casa e immobili
Pagine: 267
Data di pubblicazione: maggio 2014
Prezzo: 27,00 -10% 24,30 €

Acquistare o vendere proprietà immobiliari (siano esse appartamenti o complessi industriali o terreni) è un'operazione delicatissima che richiede molta attenzione e il rispetto di una normativa spesso complicata e assai articolata. Il manuale guida il lettore in tutte le fasi della compravendita, illustra le soluzioni da adottare in presenza di diverse tipologie di situazioni (ad esempio acquisto di immobili in costruzione, l'accensione di un mutuo, il compromesso e l'atto di... (continua)

Il tipo contrattuale

Collana: Univ. Camerino
Data di pubblicazione: maggio 2014
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €
Categorie: Contratto
Diritto civile

Autore: Fratini Marco
Editore: neldiritto.it
Collana: Corso di magistratura. Le lezioni
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €

Nel quarto volume del corso di diritto civile, dedicato al contratto, sono affrontate, in particolare, le seguenti questioni: I contratti asimmetrici; La garanzia per vizi; La vendita con riserva della proprietà; Il leasing; Il franchising; Il factoring; I contratti bancari.

(continua)
La sostituzione del bene nella vendita

Editore: Giappichelli
Pagine: 288
Data di pubblicazione: giugno 2014
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €

Sommario

Introduzione. – I. La sostituzione del bene nel sistema codicistico di tutela dell’acquirente. – II. La sostituzione della merce negli scambi transfrontalieri tra imprese. – III. Il rimedio sostitutivo nella vendita interna di beni mobili al consumatore. – IV. La sostituzione del bene nella prospettiva del diritto contrattuale europeo.

(continua)
Annuario del contratto 2013

Editore: Giappichelli
Pagine: 324
Data di pubblicazione: luglio 2014
Prezzo: 35,00 -10% 31,50 €
Categorie: Contratto

Sommario

DOTTRINA. – Dalla Schuldrechtsmodernisierung all’attuazione della Direttiva 2011/83/UE. Gli effetti del recesso nei contratti con il consumatore in Germania (E. Bargelli). – La rilevanza del contratto verso i terzi (M. Franzoni). – Standardizzazione e disciplina del contratto: i F/RAND Commitments (M. Maugeri). – Diritto europeo e tutele contrattuali (G. Vettori). – GIURISPRUDENZA. – I. Contratto in generale.... (continua)

Lezioni sul contratto

Editore: Giappichelli
Data di pubblicazione: giugno 2014
Prezzo: 20,00 -10% 18,00 €
Categorie: Contratto

Il volumetto racchiude il testo, rimaneggiato e talvolta integrato, delle lezioni tenute all'Università del Salento raccolte a cura dei miei "bravissimi" studenti (così li ha definiti una collega che recentemente li ha incontrati in una occasione seminariale). È a loro che con piacere lo dedico. L'occasione spiega il tono discorsivo dello scritto, limite e a un tempo forse pregio (considerata la sua finalità) del lavoro frutto di un dialogo che ci ha visto... (continua)

Il danno contrattuale. Con e-book

Editore: Zanichelli
Collana: Dottrina Casi Sistemi
Pagine: 552
Data di pubblicazione: giugno 2014
Prezzo: 95,00 -10% 85,50 €

L’imputazione dell’inadempimento, la individuazione del pregiudizio, la cooperazione dei contraenti e le loro attese, il principio di causalità, le determinazioni convenzionali del ristoro, la prova del pregiudizio sono alcuni degli argomenti che compongono il volume e che, consueti nella riflessione sul rapporto obbligatorio, sono stati riletti dagli Autori, quali vicende che incidono sulla sorte del contratto che della obbligazione è fonte.

L’opera,... (continua)

Appunti sulla parte generale del contratto

Autore: Pollice Paolo
Editore: Giappichelli
Pagine: 264
Data di pubblicazione: maggio 2014
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €
Categorie: Contratto
Locatio ad longum tempus

Autore: Grossi Paolo
Collana: Univ. Camerino
Pagine: 352
Data di pubblicazione: maggio 2014
Prezzo: 42,00 -10% 37,80 €
Categorie: Locazione

Locazione e rapporti reali di godimento nella problematica del diritto comune.

(continua)