Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Bis de eadem re ne sit actio

Traduzione

Che non vi sia azione due volte in ordine alla medesima cosa

Spiegazione

La massima gaiana enuncia il divieto per qualsiasi giudice di pronunciarsi su una materia che abbia costituito oggetto di una pronuncia passata in cosa giudicata. Il principio vale anche in materia penale: l'imputato prosciolto o condannato con sentenza o decreto penale divenuti irrevocabili non può essere giudicato per il medesimo fatto, neppure se questo viene diversamente considerato per titolo, per grado o per altre circostanze.

Tag associati

Articoli collegati

Brocardi correlati

Testi per approfondire "Che non vi sia azione due volte in ordine alla medesima cosa"

  • Arbitrato. Commento al titolo VIII del libro IV del Codice di procedura civile. Artt. 806-840

    Editore: Zanichelli
    Collana: Le riforme del diritto italiano
    Data di pubblicazione: ottobre 2016
    Prezzo: 178,00 -10% 160,20 €
    Categorie: Arbitrato
    Dalla seconda edizione di questo libro apparsa nel 2007, vi sono state molte novità. La giurisprudenza e la dottrina hanno offerto notevoli contributi allo sviluppo dell'arbitrato: la stessa Corte costituzionale si è preoccupata di assicurare la sua piena fungibilità rispetto alla giurisdizione statuale, garantendo (seppur a senso unico) la translatio iudicii. Il legislatore, dal canto suo, è intervenuto ripetutamente, per tagliare l'arbitrato su misura, con... (continua)

→ Altri libri su Che non vi sia azione due volte in ordine alla medesima cosa ←