Art. precedente Art. successivo

Articolo 117

Codice di Procedura Civile

Interrogatorio non formale delle parti

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 117 Codice di Procedura Civile

Il giudice, in qualunque stato e grado (1) del processo, ha facoltà di ordinare la comparizione personale delle parti in contraddittorio tra loro per interrogarle liberamente sui fatti della causa (2). Le parti possono farsi assistere dai difensori.

Note

(1) A differenza di quello formale rivolto a provocare la confessione, l'interrogatorio libero approda a delle risultanze che non possono costituire prove piene, ma solo ad argomenti di prova (art.116, secondo comma). L'interrogatorio libero si caratterizza proprio perchè ha ad oggetto i fatti di causa che il giudice può esaminare al fine di ottenere dei chiarimenti su quanto allegato o comunque emerso nella causa. Non essendo un mezzo di prova, può essere disposto in qualsiasi momento anche dal giudice cui è stato fatto rinvio dalla Cassazione, al quale è fatto divieto di assumere nuove prove.

(2) L'opinione dottrinale prevalente ammette la possibilità di una confessione anche in sede di interrogatorio libero o informale, nel caso in cui le dichiarazioni della parte siano del tutto spontanee o non provocate dal giudice e sostenute dall' animus confitenti, purché il verbale di udienza, in cui la dichiarazione è resa, sia sottoscritto dalla parte dichiarante personalmente.


Ratio Legis

La norma in analisi descrive l'ipotesi dell'interrogatorio formale quale mezzo di cui il giudice può o meno servirsi per per ottenere informazioni, precisazioni o chiarimenti sui fatti di causa. Pertanto, non si tratta di un mezzo di prova ma la sua utilità è quella di rafforzare le prove già acquisite al processo oppure a disattenderle.

Brocardi collegati a questo articolo

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)