Art. precedente Art. successivo

Articolo 202

Codice della Strada

Rateazione delle sanzioni pecuniarie (1)

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 202 Codice della Strada

1. I soggetti tenuti al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria per una o pi¨ violazioni accertate contestualmente con uno stesso verbale, di importo superiore a 200 euro, che versino in condizioni economiche disagiate, possono richiedere la ripartizione del pagamento in rate mensili.


2. Pu˛ avvalersi della facoltÓ di cui al comma 1 chi Ŕ titolare di un reddito imponibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a euro 10.628,16. Ai fini di cui al presente comma, se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito Ŕ costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante, e i limiti di reddito di cui al periodo precedente sono elevati di euro 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi.


3. La richiesta di cui al comma 1 Ŕ presentata al prefetto, nel caso in cui la violazione sia stata accertata da funzionari, ufficiali e agenti di cui al primo periodo del comma 1 dell'articolo 208. ╚ presentata al presidente della giunta regionale, al presidente della giunta provinciale o al sindaco, nel caso in cui la violazione sia stata accertata da funzionari, ufficiali e agenti, rispettivamente, delle regioni, delle province o dei comuni.


4. Sulla base delle condizioni economiche del richiedente e dell'entitÓ della somma da pagare, l'autoritÓ di cui al comma 3 dispone la ripartizione del pagamento fino ad un massimo di dodici rate se l'importo dovuto non supera euro 2.000, fino ad un massimo di ventiquattro rate se l'importo dovuto non supera euro 5.000, fino ad un massimo di sessanta rate se l'importo dovuto supera euro 5.000. L'importo di ciascuna rata non pu˛ essere inferiore a euro 100. Sulle somme il cui pagamento Ŕ stato rateizzato si applicano gli interessi al tasso previsto dall'articolo 21, primo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, e successive modificazioni.


5. L'istanza di cui al comma 1 deve essere presentata entro trenta giorni dalla data di contestazione o di notificazione della violazione. La presentazione dell'istanza implica la rinuncia ad avvalersi della facoltÓ di ricorso al prefetto di cui all'articolo 203 e di ricorso al giudice di pace di cui all'articolo 204-bis. L'istanza Ŕ comunicata dall'autoritÓ ricevente all'ufficio o comando da cui dipende l'organo accertatore. Entro novanta giorni dalla presentazione dell'istanza l'autoritÓ di cui al comma 3 del presente articolo adotta il provvedimento di accoglimento o di rigetto. Decorso il termine di cui al periodo precedente, l'istanza si intende respinta.


6. La notificazione all'interessato dell'accoglimento dell'istanza, con la determinazione delle modalitÓ e dei tempi della rateazione, ovvero del provvedimento di rigetto Ŕ effettuata con le modalitÓ di cui all'articolo 201. Con le modalitÓ di cui al periodo precedente Ŕ notificata la comunicazione della decorrenza del termine di cui al quarto periodo del comma 5 del presente articolo e degli effetti che ne derivano ai sensi del medesimo comma. L'accoglimento dell'istanza, il rigetto o la decorrenza del termine di cui al citato quarto periodo del comma 5 sono comunicati al comando o ufficio da cui dipende l'organo accertatore.


7. In caso di accoglimento dell'istanza, il comando o ufficio da cui dipende l'organo accertatore provvede alla verifica del pagamento di ciascuna rata. In caso di mancato pagamento della prima rata o, successivamente, di due rate, il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione. Si applicano le disposizioni del comma 3 dell'articolo 203.


8. In caso di rigetto dell'istanza, il pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria deve avvenire entro trenta giorni dalla notificazione del relativo provvedimento ovvero dalla notificazione di cui al secondo periodo del comma 6.


9. Con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con i Ministri dell'economia e delle finanze, del lavoro e delle politiche sociali e delle infrastrutture e dei trasporti, sono disciplinate le modalitÓ di attuazione del presente articolo.


10. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con i Ministri dell'interno, del lavoro e delle politiche sociali e delle infrastrutture e dei trasporti, sono aggiornati ogni due anni gli importi di cui ai commi 1, 2 e 4 in misura pari all'intera variazione, accertata dall'ISTAT, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatasi nei due anni precedenti. Il decreto di cui al presente comma Ŕ adottato entro il 1║ dicembre di ogni biennio e gli importi aggiornati si applicano dal 1║ gennaio dell'anno successivo".

Note

(1) Articolo inserito dalla legge 29 luglio 2010 n.120


Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

Testi per approfondire questo articolo

Il pagamento delle sanzioni pecuniarie del codice della strada

Collana: Guide polizia
Pagine: 64
Data di pubblicazione: settembre 2013
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €
Il nuovo codice della strada e il regolamento

Editore: La Tribuna
Collana: I codici commentati
Data di pubblicazione: gennaio 2014
Prezzo: 42,00 -10% 37,80 €
Il nuovo codice della strada

Editore: GiuffrŔ
Data di pubblicazione: settembre 2013
Prezzo: 115,00 -10% 103,50 €

Il Codice della strada, anche dopo le profonde modifiche apportate dalla legge sulla sicurezza stradale (legge 29 luglio 2010, n.120), che era intervenuta su ben settantotto articoli, è stato ancora ripetutamente modificato, segnatamente dai decreti legislativi 18 aprile 2011, n.59, e 18 gennaio 2012, n.2, che, recependo la direttiva europea n. 2006/126/CE, hanno "rivoluzionato" tutta la materia delle patenti di guida. Una nuova disciplina è stata poi introdotta nella materia... (continua)

Codice della strada

Pagine: 180
Data di pubblicazione: dicembre 2013
Prezzo: 14,00 -10% 12,60 €
Codice della strada

Editore: Egaf
Collana: Codici
Pagine: 752
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 12 €

Il Codice della strada, in edizione super tascabile, è un vero best-seller: le sue dimensioni, estremamente ridotte, permettono di portarlo sempre con sé, in tasca, in borsa, in auto, per usarlo ad ogni evenienza.

Un'apposita tabella contiene l'elenco completo di tutte le modifiche intervenute dal 1992 fino al momento della stampa, con l'indicazione degli articoli aggiornati.

Completano la pubblicazione numerosissime annotazioni per una miglior comprensione dei... (continua)

Veicoli nel codice della strada

Editore: Egaf
Collana: Codici
Pagine: 2072
Data di pubblicazione: luglio 2013
Prezzo: 58 €

La pubblicazione contiene il commento al Titolo III del Codice della strada che riguarda i "veicoli" ed è organizzata per argomenti omogenei evidenziati nelle etichette laterali. I testi del commento sono redatti con taglio operativo, sono preceduti da un sommario per accedere facilmente all'argomento di interesse e sono completi, nelle note, di approfondimenti dottrinali, giurisprudenziali e tecnici che richiamano la copiosa normativa che disciplina la materia. La pubblicazione... (continua)

Codice della strada e regolamento di esecuzione

Editore: Egaf
Collana: Codici
Pagine: 1184
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 28 €
Prontuario codice della strada

Pagine: 896
Data di pubblicazione: maggio 2013
Prezzo: 19,00 -10% 17,10 €

La pubblicazione del decreto ministeriale biennale di aggiornamento degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui al comma terzo dell'art. 195 del codice della strada, sulla base della variazione Istat dell'indice dei prezzi, mi ha indotto alla pubblicazione della seconda edizione del presente prontuario che nella precedente ha ricevuto un entusiastico accoglimento da parte degli appartenenti ai corpi di polizia stradale per la sua nuova strutturazione e l'agevole... (continua)

Prontuario delle violazioni al codice della strada

Autore: Padula Silvio
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €

Il Prontuario, aggiornato con tutte le modifiche intervenute fino a aprile 2013, è uno strumento di lavoro indispensabile per gli uffici e per gli operatori di polizia stradale.

(continua)
Il nuovo codice della strada e il regolamento

Editore: La Tribuna
Collana: Tribuna pocket
Pagine: 1022
Data di pubblicazione: giugno 2013
Prezzo: 16,00 -10% 14,40 €

L'opera è aggiornata con: il D.P.R. 12 febbraio 2013, n. 31, di modifica del Regolamento del Codice della strada; Il D.Lvo 16 gennaio 2013, n. 2, recante Integrazioni e correzioni al decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59; il D.M. 19 dicembre 2012, recante aggiornamento degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti a violazioni al Codice della Strada; il D.L.vo 18 aprile 2011, n. 59, recante attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE concernenti la... (continua)