Art. precedente Art. successivo

Articolo 174

Codice della Strada

Durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (1)

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 174 Codice della Strada

1. La durata della guida degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o di cose e i relativi controlli sono disciplinati dalle norme previste dal regolamento (CE) n. 561/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 marzo 2006.


2. I registri di servizio, gli estratti del registro e le copie dell'orario di servizio di cui al regolamento (CE) n. 561/2006 devono essere esibiti, per il controllo, al personale cui sono stati affidati i servizi di polizia stradale ai sensi dell'articolo 12 del presente codice. I registri di servizio di cui al citato regolamento (CE), conservati dall'impresa, devono essere esibiti, per il controllo, anche ai funzionari del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici e agli ispettori della direzione provinciale del lavoro.


3. Le violazioni delle disposizioni di cui al presente articolo possono essere sempre accertate attraverso le risultanze o le registrazioni dei dispositivi di controllo installati sui veicoli, nonché attraverso i documenti di cui al comma 2.


4. Il conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal regolamento (CE) n. 561/2006 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 38,00 a euro 152,00. Si applica la sanzione da euro 200,00 a euro 800,00 al conducente che non osserva le disposizioni relative ai periodi di riposo giornaliero di cui al citato regolamento (CE).


5. Quando le violazioni di cui al comma 4 hanno durata superiore al 10 per cento rispetto al limite giornaliero massimo di durata dei periodi di guida prescritto dal regolamento (CE) n. 561/2006, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 300,00 a euro 1.200,00. Si applica la sanzione da euro 350,00 a euro 1.400,00 se la violazione di durata superiore al 10 per cento riguarda il tempo minimo di riposo prescritto dal citato regolamento.


6. Quando le violazioni di cui al comma 4 hanno durata superiore al 20 per cento rispetto al limite giornaliero massimo di durata dei periodi di guida, ovvero minimo del tempo di riposo, prescritti dal regolamento (CE) n. 561/2006 si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400,00 a euro 1.600,00.


7. Il conducente che non rispetta per oltre il 10 per cento il limite massimo di durata dei periodi di guida settimanale prescritti dal regolamento (CE) n. 561/2006 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 250,00 a euro 1.000,00. Il conducente che non rispetta per oltre il 10 per cento il limite minimo dei periodi di riposo settimanale prescritti dal predetto regolamento è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 350,00 a euro 1.400,00. Se i limiti di cui ai periodi precedenti non sono rispettati per oltre il 20 per cento, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400,00 a euro 1.600,00.


8. Il conducente che durante la guida non rispetta le disposizioni relative alle interruzioni di cui al regolamento (CE) n. 561/2006 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 155,00 a euro 620,00.


9. Il conducente che è sprovvisto dell'estratto del registro di servizio o della copia dell'orario di servizio di cui al regolamento (CE) n. 561/2006 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 307,00 a euro 1.228,00. La stessa sanzione si applica a chiunque non ha con sé o tiene in modo incompleto o alterato l'estratto del registro di servizio o copia dell'orario di servizio, fatta salva l'applicazione delle sanzioni previste dalla legge penale ove il fatto costituisca reato.


10. Le sanzioni di cui ai commi 4, 5, 6, 7, 8 e 9 si applicano anche agli altri membri dell'equipaggio che non osservano le prescrizioni previste dal regolamento (CE) n. 561/2006.


11. Nei casi previsti dai commi 4, 5, 6 e 7 l'organo accertatore, oltre all'applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie, provvede al ritiro temporaneo dei documenti di guida, intima al conducente del veicolo di non proseguire il viaggio se non dopo aver effettuato i prescritti periodi di interruzione o di riposo e dispone che, con le cautele necessarie, il veicolo sia condotto in un luogo idoneo per la sosta, ove deve permanere per il periodo necessario; del ritiro dei documenti di guida e dell'intimazione è fatta menzione nel verbale di contestazione. Nel verbale è indicato anche il comando o l'ufficio da cui dipende l'organo accertatore, presso il quale, completati le interruzioni o i riposi prescritti, il conducente è autorizzato a recarsi per ottenere la restituzione dei documenti in precedenza ritirati; a tale fine il conducente deve seguire il percorso stradale espressamente indicato nel medesimo verbale. Il comando o l'ufficio restituiscono la patente e la carta di circolazione del veicolo dopo avere constatato che il viaggio può essere ripreso nel rispetto delle condizioni prescritte dal presente articolo. Chiunque circola durante il periodo in cui gli è stato intimato di non proseguire il viaggio è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.769,00 a euro 7.078,00, nonché con il ritiro immediato della patente di guida.


12. Per le violazioni della normativa comunitaria sui tempi di guida, di interruzione e di riposo commesse in un altro Stato membro dell'Unione europea, se accertate in Italia dagli organi di cui all'articolo 12, si applicano le sanzioni previste dalla normativa italiana vigente in materia, salvo che la contestazione non sia già avvenuta in un altro Stato membro; a tale fine, per l'esercizio dei ricorsi previsti dagli articoli 203 e 204-bis, il luogo della commessa violazione si considera quello dove è stato operato l'accertamento in Italia.


13. Per le violazioni delle norme di cui al presente articolo, l'impresa da cui dipende il lavoratore al quale la violazione si riferisce è obbligata in solido con l'autore della violazione al pagamento della somma da questo dovuta.


14. L'impresa che nell'esecuzione dei trasporti non osserva le disposizioni contenute nel regolamento (CE) n. 561/2006, ovvero non tiene i documenti prescritti o li tiene scaduti, incompleti o alterati, è soggetta alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 307,00 a euro 1.228,00 per ciascun dipendente cui la violazione si riferisce, fatta salva l'applicazione delle sanzioni previste dalla legge penale ove il fatto costituisca reato.


15. Nel caso di ripetute inadempienze, tenuto conto anche della loro entità e frequenza, l'impresa che effettua il trasporto di persone ovvero di cose in conto proprio ai sensi dell'articolo 83 incorre nella sospensione, per un periodo da uno a tre mesi, del titolo abilitativo o dell'autorizzazione al trasporto riguardante il veicolo cui le infrazioni si riferiscono se, a seguito di diffida rivoltale dall'autorità competente a regolarizzare in un congruo termine la sua posizione, non vi abbia provveduto.


16. Qualora l'impresa di cui al comma 15, malgrado il provvedimento adottato a suo carico, continui a dimostrare una costante recidività nel commettere infrazioni, anche nell'eventuale esercizio di altri servizi di trasporto, essa incorre nella decadenza o nella revoca del provvedimento che la abilita o la autorizza al trasporto cui le ripetute infrazioni maggiormente si riferiscono.


17. La sospensione, la decadenza o la revoca di cui al presente articolo sono disposte dall'autorità che ha rilasciato il titolo che abilita al trasporto. I provvedimenti di revoca e di decadenza sono atti definitivi.


18. Quando le ripetute inadempienze di cui ai commi 15 e 16 del presente articolo sono commesse con veicoli adibiti al trasporto di persone o di cose in conto terzi, si applicano le disposizioni del comma 6 dell'articolo 5 del decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395.

Note

(1) Articolo sostituito dalla legge 29 luglio 2010 n.120


Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

Nuovo codice della strada e regolamento. Leggi complementari-Segnaletica stradale a colori. Con aggiornamento online

Collana: Codici
Pagine: 1085
Data di pubblicazione: maggio 2014
Prezzo: 34,00 -10% 30,60 €

Questa nuova edizione del Codice della Strada con Regolamento di esecuzione e Leggi complementari viene data alle stampe aggiornata alle ultime novità legislative, tra le quali, segnaliamo il D.L. 23-12-2013, n. 145, conv. in L. 21-2-2014, n. 9, (cd. Destinazione Italia); il D.L. 21-6-2013, n. 69, conv. con modif. in L. 9-8-2013, n. 98 (cd. Decreto del fare) che prevede la riduzione del 30% dell'importo delle sanzioni se pagate entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione.... (continua)

Codice della strada

Editore: Egaf
Collana: Codici
Pagine: 752
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 12 €

Il Codice della strada, in edizione super tascabile, è un vero best-seller: le sue dimensioni, estremamente ridotte, permettono di portarlo sempre con sé, in tasca, in borsa, in auto, per usarlo ad ogni evenienza.

Un'apposita tabella contiene l'elenco completo di tutte le modifiche intervenute dal 1992 fino al momento della stampa, con l'indicazione degli articoli aggiornati.

Completano la pubblicazione numerosissime annotazioni per una miglior comprensione dei... (continua)

Codice della strada

Pagine: 180
Data di pubblicazione: ottobre 2014
Prezzo: 14,00 -10% 12,60 €

Il codice della strada aggiornato con il Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69.

(continua)
Nuovo codice della strada. Con regolamento di esecuzione

Collana: I codici Maggioli
Pagine: 800
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €

Tabella delle patenti rilasciate dal 19.1.2013 per età e veicoli da condurre

Tabella equipollenza patenti possedute fino al 18.1.2013 e dopo il 19.1.2013

Tabella riassuntiva importi sanzioni con riduzione del 30%

Tabella degli importi delle sanzioni pecuniarie biennio 2013-2014

Tabella degli importi delle sanzioni pecuniarie all’1.1.2013 con indicazione della norma in cui sono citate

Tabella degli importi esclusi dall’aggiornamento... (continua)

Il nuovo codice della strada

Editore: Giuffrè
Data di pubblicazione: settembre 2013
Prezzo: 115,00 -10% 103,50 €

Il Codice della strada, anche dopo le profonde modifiche apportate dalla legge sulla sicurezza stradale (legge 29 luglio 2010, n.120), che era intervenuta su ben settantotto articoli, è stato ancora ripetutamente modificato, segnatamente dai decreti legislativi 18 aprile 2011, n.59, e 18 gennaio 2012, n.2, che, recependo la direttiva europea n. 2006/126/CE, hanno "rivoluzionato" tutta la materia delle patenti di guida. Una nuova disciplina è stata poi introdotta nella materia... (continua)

Nuovo codice della strada e regolamento annotato con la giurisprudenza-Segnaletica a colori. Con aggiornamento online

Collana: I codici commentati
Pagine: 960
Data di pubblicazione: giugno 2014
Prezzo: 40,00 -10% 36,00 €

Il volume riporta, in calce a ciascun articolo, un'aggiornata e ragionata selezione della giurisprudenza civile, penale, di legittimità e di merito articolata in paragrafi, per consentire una rapida consultazione ed un'agevole ricerca della casistica relativa a ciascun articolo. L'opera, inoltre, traccia, attraverso una dettagliata titolatura delle sentenze riportate, i percorsi più significativi di sviluppo delle problematiche relative ai principali istituti e si indirizza... (continua)

Prontuario delle violazioni al codice della strada

Autore: Padula Silvio
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €

Il Prontuario, aggiornato con tutte le modifiche intervenute fino a aprile 2013, è uno strumento di lavoro indispensabile per gli uffici e per gli operatori di polizia stradale.

(continua)
Codice della strada e regolamento di esecuzione

Editore: Egaf
Collana: Codici
Pagine: 1184
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 28 €
Codice della strada

Pagine: 180
Data di pubblicazione: dicembre 2013
Prezzo: 14,00 -10% 12,60 €
Codice della strada

Editore: Giuffrè
Collana: Le fonti del diritto italiano
Data di pubblicazione: giugno 2014
Prezzo: 140,00 -10% 126,00 €

Il volume, prima edizione nella collana delle Fonti, contiene il nuovo Codice della strada e il Regolamento di esecuzione, commentati con la dottrina e annotati con la giurisprudenza. Il Codice, corredato con i testi previgenti di più recente emanazione, è aggiornato alle ultime novità legislative, con richiami alla normativa correlata, ampie bibliografie, e puntuali riferimenti alle più recenti decisioni giurisprudenziali. Nello specifico, oltre... (continua)