Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Divortium

Traduzione

Divorzio

Spiegazione

Nell'ordinamento italiano, il divorzio è stato introdotto (o meglio, reintrodotto) dalla legge 1 dicembre 1970 n. 898, poi modificata dalla legge 6 marzo 1987 n. 74. Esso implica la cessazione del vincolo coniugale, nei casi in cui il consensus fra i coniugi sia definitivamente venuto meno. Uno dei principi fondamentali del diritto romano, ancora attuale, stabiliva infatti che il matrimonio fosse fondato sul consenso: qualora fosse venuto meno il consenso, sarebbe venuto meno anche il vincolo coniugale. Nell'ordinamenro giuridico romano il divorzio era ammesso, anche quello unilaterale (detto anche ripudio). In età repubblicana, qualsiasi motivazione era valida per ottenere il divorzio consensuale, mentre il ripudio veniva accordato solo per giusta causa: in tal caso, il giudice aveva facoltà di punire con sanzioni pecuniarie il coniuge ritenuto colpevole della cessazione del vincolo coniugale.

Tag associati

Testi per approfondire "Divorzio"

  • Le fonti del diritto bizantino

    Editore: Giappichelli
    Data di pubblicazione: ottobre 2015
    Prezzo: 30,00 -10% 27,00 €
    Categorie: Diritto romano

    Ancora oggi insegnato in un discreto numero di Atenei, e al centro degli interessi di ricerca di un numero non irrilevante di studiosi, il diritto bizantino costituisce uno dei pilastri della storia della romanistica italiana, ed è in questi anni protagonista di una nuova stagione di studi. La traduzione della terza edizione dell'importante manuale (quasi un 'trattato') di Spyros Troianos sulle fonti del diritto bizantino persegue dunque finalità sia didattiche - ossia... (continua)


→ Altri libri su Divorzio ←