Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Qui tacet consentire videtur

Traduzione

Chi tace acconsente

Spiegazione

Questa massima non configura una regola giuridica, in quanto il silenzio, di per sé, non manifesta alcuna volontà, né positiva, né negativa. Tuttavia, il silenzio può valere come dichiarazione positiva se ricorrano particolari circostanze: ad esempio, vi sia, per legge o per contratto, un onere o un obbligo di parlare per produrre o per evitare certe conseguenze.

Tag associati

Articoli collegati

Testi per approfondire "Chi tace acconsente"

  • Il credito al consumo: dal fenomeno socio-economico alla fattispecie contrattuale

    Autore: Rossi Giulia
    Editore: CEDAM
    Collana: Le monografie di Contratto e impresa
    Pagine: 267
    Data di pubblicazione: aprile 2017
    Prezzo: 28,00 -10% 25,20 €
    Categorie: Mutuo, Consumatori
    Il presente lavoro parte da un inquadramento generale del fenomeno del credito al consumo, anche sotto il profilo socio-economico, per poi approdare ad un'analisi più specifica di alcuni determinati aspetti. In particolare, vengono affrontati da un punto di vista squisitamente giuridico fattispecie quali il collegamento contrattuale, il recesso, le clausole abusive apposte in un contratto di credito, le informazioni precontrattuali o, ancora, le best practices adottate dalle imprese... (continua)

→ Altri libri su Chi tace acconsente ←