Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 760 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Inesigibilitā di crediti

Dispositivo dell'art. 760 Codice civile

Non è dovuta garanzia per l'insolvenza (1) del debitore di un credito assegnato a uno dei coeredi [727, 1267 c.c.], se l'insolvenza è sopravvenuta soltanto dopo che è stata fatta la divisione (2).

La garanzia della solvenza del debitore di una rendita [1864, 1868 c.c.] è dovuta per i cinque anni successivi alla divisione (3).

Note

(1) La garanzia opera anche in caso di crediti inesistenti o invalidi.
(2) Qualora in sede di divisione venga assegnato a taluno dei coeredi un credito, gli altri coeredi assumono la garanzia della solvenza del debitore ove la causa di essa si sia verificata nel periodo antecedente la divisione.
(3) La diversa durata della garanzia in caso di rendita si spiega con il fatto che questa ha spesso natura alimentare.

Ratio Legis

L'insolvenza, al pari dell'evizione e delle molestie, potrebbe finire, se sopportata dal solo coerede assegnatario, per incidere sulle quote a cui i singoli hanno diritto, per legge o per testamento.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!