Art. precedente Art. successivo

Articolo 15

Costituzione

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 15 Costituzione

La libertà e la segretezza (1) della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili [616, 617, 617 bis, 617 ter, 617 quater, 617 quinquies, 617 sexies, 618, 619, 620, 621, 622, 623, 623 bis c.p.] (2).
La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge [248, 254, 266, 271 c.p.p.] (3).

Note

(1) Libertà e segretezza costituiscono un'endiadi: non può aversi effettiva libertà di comunicazione se non ne è garantita la segretezza.

(2) Questa libertà implica il diritto di ciascuno di comunicare con altri senza che terzi possano ingerirsi in tale comunicazione. A differenza di quanto previsto dall'art. 21 Cost., ai sensi del quale la libertà di pensiero è garantita come diritto di comunicare nei confronti di un destinatario non determinato a priori, nella disposizione in commento si tutela ogni comunicazione con un destinatario determinato (lettera, telefonata ecc). A livello comunitario la libertà in esame è contemplata dall'art. 7 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea.

(3) L'ultimo comma introduce una riserva assoluta di legge ed una riserva di giurisdizione. Le ipotesi più frequenti di limitazione della libertà e della corrispondenza sono le intercettazioni, telefoniche o di altre forme di comunicazione, per le quali il codice di procedura penale appresta una specifica disciplina (266 ss. c.p.p.). A differenza della libertà personale (13 Cost.) e di domicilio (14 Cost.) per la libertà di comunicazione non è ammessa la possibilità di limitazioni da parte dell'autorità di pubblica sicurezza.


Ratio Legis

La tutela della corrispondenza e della comunicazione si giustificano in quanto esse costituiscono forme di espressione della libertà personale (13 Cost).

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!