Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 364 Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n.1398)

Omessa denuncia di reato da parte del cittadino

Dispositivo dell'art. 364 Codice penale

Il cittadino (1), che, avendo avuto notizia di un delitto contro la personalità dello Stato (2), per il quale la legge stabilisce [la pena di morte o] (3) l'ergastolo, non ne fa immediatamente denuncia all'Autorità indicata nell'articolo 361, è punito con la reclusione fino a un anno (2) o con la multa da centotre euro a milletrentadue euro.

Note

(1) Si ritengono cittadini gli appartenenti per origine o per elezione ai luoghi soggetti alla sovranità dello Stato e gli apolidi residenti nel territorio dello Stato, come previsto dall'art. 4, comma primo.
(2) Il reato in esame non viene ad integrarsi qualora il fatto in sè sia già di pubblico dominio o se si tratta di mere voci correnti tra il pubblico.
(3) La pena di morte è stata abrogata e conseguentemente sostituita con la pena dell'ergastolo (art. 17).

Ratio Legis

Tale norma trova la propria ratio nella concezione autoritaria, sottesa al codice penale al momento della sua emanazione, secondo la quale forte era la preoccupazione per i reati potenzialmente lesivi dell'integrità dello Stato. Di qui la previsione di uno obbligo di denuncia penalmente sanzionato in capo al cittadino, al pari del p.u. e dlel'i.p.s.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: è possibile inviare documenti o altro materiale allegandolo ad una email da inviare all'indirizzo info@brocardi.it indicando nell'oggetto il nome con il quale si è richiesto il servizio di consulenza