Art. precedente Art. successivo

Articolo 617

Codice di Procedura Civile

Forma dell'opposizione

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 617 Codice di Procedura Civile

Le opposizioni relative alla regolarità formale del titolo esecutivo e del precetto si propongono, prima che sia iniziata l'esecuzione, davanti al giudice indicato nell'articolo 480 terzo comma, con atto di citazione da notificarsi nel termine perentorio di venti giorni dalla notificazione del titolo esecutivo o del precetto [disp. att. 187] (1).
Le opposizioni di cui al comma precedente che sia stato impossibile proporre prima dell'inizio dell'esecuzione (2) e quelle relative alla notificazione del titolo esecutivo e del precetto e ai singoli atti di esecuzione si propongono con ricorso al giudice della esecuzione nel termine perentorio di venti giorni dal primo atto di esecuzione, se riguardano il titolo esecutivo o il precetto, oppure dal giorno in cui i singoli atti furono compiuti (3).

Note

(1) Con l'opposizione agli atti esecutivi si contesta la regolarità formale del titolo esecutivo o del precetto ovvero dei singoli atti successivi. Pertanto, tale opposizione è diretta a contestare la legittimità dello svolgimento dell'azione esecutiva, deducendo la mancanza o l'irregolarità formale di un presupposto o di un atto del processo, trattandosi di una questione di forma e richiedendosi un controllo limitato all'osservanza delle norme processuali disciplinanti la forma degli atti. Come nel caso dell'opposizione all'esecuzione, quella agli atti esecutivi che viene promossa prima dell'inizio dell'esecuzione assuma la forma dell'atto di citazione, mentre se l'esecuzione è già iniziata, assume la forma del ricorso. Il termine perentorio è quello di venti giorni, o dalla notifica del titolo esecutivo o del precetto, quale primo atto di esecuzione, o dal compimento dell'atto contro cui l'opposizione è proposta.

(2) Si pensi ad esempio all'ipotesi dell'opposizione al precetto per far valere l'irregolarità formale consistente nel fatto di aver autorizzato l'esecuzione immediata, omettendo il rispetto del termine dilatorio dei dieci giorni (482).

(3) La mancata osservanza del termine di venti giorni entro cui proporre l'opposizione, determina la conseguente decadenza processuale che può essere rilevata, anche d'ufficio, dal giudice in ogni stato e grado del giudizio. Il giudizio di opposizione si conclude con una sentenza non impugnabile, se non con il regolamento di competenza nell'eventualità in cui ci sia stata una pronuncia in materia (43) ed il ricorso in Cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost..


Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

Testi per approfondire questo articolo

Diritto processuale civile
Il processo di esecuzione. I procedimenti speciali

Editore: Giappichelli
Pagine: 535
Data di pubblicazione: novembre 2013
Prezzo: 40,00 -10% 36,00 €
L'opposizione di terzo all'esecuzione

Collana: Iurisprudentia. Ricerche
Data di pubblicazione: gennaio 2013
Prezzo: 29 €
L'attuazione degli obblighi infungibili

Editore: Giuffrè
Collana: Teoria pratica del diritto. Civ. e proc.
Data di pubblicazione: febbraio 2014
Prezzo: 23,00 -10% 20,70 €

Con l'introduzione dell'art. 614-bis, l'ordinamento si è dotato di un sistema generale per l'attuazione degli obblighi infungibili. Il volume, corredato da numerosi richiami giurisprudenziali e dottrinari, inquadra la norma nella cornice dei principi generali in tema di esecuzione e ne esamina i profili di rilievo in rapporto alla Costituzione e alla CEDU. Grande attenzione è dedicata ai rapporti dell'art. 614-bis sia con i meccanismi di esecuzione indiretta previsti in leggi... (continua)

Individuazione e accertamento del credito nell'espropriazione forzata presso terzi

Editore: Jovene
Collana: Univ. La Sapienza-Dip. scienze giuridiche
Pagine: 360
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €
Diritto processuale civile
L'esecuzione forzata. I procedimenti sommari, cautelari e camerali

Editore: Giappichelli
Data di pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 34,00 -10% 30,60 €

Sommario

Premessa alla ventitreesima edizione. – Premessa alla ventiduesima edizione. – Parte Prima: Il processo di esecuzione forzata. – I. Il processo di esecuzione nei suoi aspetti generali. – II. Gli atti preparatori del processo di esecuzione forzata. – III. L’espropriazione. – Sez. I: L’espropriazione forzata in generale. – Sez. II: L’espropriazione mobiliare presso il debitore. – Sez. III:... (continua)

Diritto processuale civile
Il processo esecutivo

Editore: Giuffrè
Data di pubblicazione: ottobre 2013
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €
Il processo di esecuzione. Nel suo aspetto pratico

Editore: Giuffrè
Data di pubblicazione: ottobre 2013
Prezzo: 98,00 -10% 88,20 €

L'opera, giunta alla XII edizione, affronta i significativi interventi legislativi sull'esecuzione forzata. La legge n.228/2012 al di là degli aggiustamenti telematici, già effettuati in altri settori, degli articoli 543 e 547 ha profondamente inciso con la nuova formulazione degli articoli 548 e 549 del codice sulla struttura della espropriazione presso terzi. Il novello legislatore, nel tentativo di risolvere anche l'annoso problema del pagamento dei debiti commerciali... (continua)

Formulario dell'esecuzione civile. Con CD-ROM

Editore: Giuffrè
Collana: I formulari Giuffrè
Data di pubblicazione: gennaio 2014
Prezzo: 88,00 -10% 79,20 €

L'opera si pone quale guida accurata ed aggiornata per i professionisti nel settore delle esecuzioni civili. Nel volume sono esaminate tutte le norme del terzo libro del codice di procedura civile in materia di esecuzione forzata secondo il seguente schema: una prima parte esplicativa è dedicata al contenuto della disposizione con indicazione delle più spinose problematiche interpretative; a questa fa seguito un'ordinata rassegna giurisprudenziale delle principali pronunce,... (continua)

Il nuovo pignoramento presso terzi. Con CD-ROM

Autore: Cirillo Bruno
Collana: Casi risolti nel diritto
Pagine: 250
Data di pubblicazione: marzo 2013
Prezzo: 34,00 -10% 30,60 €
L'esecuzione mobiliare presso il debitore. Con CD-ROM

Autore: Cirillo Bruno
Pagine: 250
Data di pubblicazione: aprile 2013
Prezzo: 28,00 -10% 25,20 €