Art. precedente Art. successivo

Articolo 599

Codice di Procedura Civile

Pignoramento

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 599 Codice di Procedura Civile

Possono essere pignorati i beni indivisi anche quando non tutti i comproprietari (1) sono obbligati verso il creditore (2).
In tal caso del pignoramento è notificato avviso (3) (4), a cura del creditore pignorante, anche agli altri comproprietari, ai quali è fatto divieto di lasciare separare dal debitore la sua parte delle cose comuni senza ordine di giudice [disp. att. 180].

Note

(1) Nonostante l'articolo in esame si riferisca espressamente alla sola comproprietà, l'opinione prevalente in dottrina ritiene di estendere l'ambito di applicazione della norma anche alla contitolarità di diritti reali espropriabili diversi dalla proprietà (es. usufrutto, uso, enfiteusi, superficie).

(2) Nell'ipotesi in cui tutti i comproprietari siano obbligati verso il creditore, è necessario distinguere il caso in cui sussista l'unicità del titolo da quella della pluralità dei titoli. Nel primo caso in cui tutti i contitolari sono obbligati sulla base del medesimo titolo, l'esecuzione andrà attuata sull'intero bene e non già sulle singole quote, agendo contro tutti i condebitori nelle forme ordinarie (513, 543, 555). Diversamente, nel secondo caso i contitolari sono tenuti sulla base di titoli diversi, quindi è necessario procedere con distinte espropriazioni e, quindi, nelle forme di cui al presente capo, pignorando le singole quote di ciascun condebitore.

(3) L'avviso di pignoramento sottoscritto dal creditore procedente deve contenere l'indicazione del creditore pignorante, del bene pignorato, della data dell'atto di pignoramento e della sua trascrizione (se si tratta di pignoramento immobiliare) ed infine, l'ingiunzione di non lasciar separare dal debitore la quota di sua spettanza. La copia con la relata di notifica viene poi depositata nella cancelleria del giudice dell'esecuzione.
Tale notificazione ha la funzione di imporre ai comproprietari non debitori il divieto di lasciar separare dal debitore la sua parte delle cose comuni senza ordine del giudice e di provocare l'audizione di tutti gli interessati ai sensi dell'art. 600 del c.p.c..

(4) In caso di omissione dell'avviso di pignoramento, l'esecuzione diventa improseguibile e la divisione eventualmente compiuta dopo l'atto di pignoramento può essere opposta al creditore procedente con rimedio di cui all'art. 617 del c.p.c..
Inoltre, i comproprietari non avvisati saranno legittimati a proporre domanda di accertamento o di rivendica in un autonomo giudizio di cognizione, nel caso in cui le quote siano state vendute giudizialmente.


Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Quesiti degli utenti
relativi all'articolo 599 del c.p.c.che hanno ricevuto risposta dalla redazione di Brocardi.it

Seguono tutti i quesiti posti dagli utenti del sito che hanno ricevuto una risposta da parte della redazione giuridica di Brocardi.it. Trattasi di quesiti per cui è stato richiesto il servizio di risposta a pagamento o che presentano particolare interesse giuridico in ragione del quale la redazione ha ritenuto di rispondere gratuitamente.

Quesito n. 6900/2012 domenica 28 ottobre 2012

Gianni chiede

Salve, ho ricevuto un'"Atto di avviso ex art. 599 c.p.c., invito a comparire avanti il Giudice dell'esecuzione."
che si conclude così:
[omissis]
invita il Xxx a comparire avanti il Giudice dell'esecuzione del
Tribunale di Xxx - all'udienza di comparizione parti del xx.xx.xxxx,
"per ivi sentir emettere i provvedimenti indicati nell'art.600
c.p.c."
Volevo gentilemnte chiedervi se la comparizione è obbligatoria ovvero posso farne a meno e se si, con quali conseguenze. Grazie per l'aiuto che date e per la vostra risposta.
Gianni

Parere legale online a cura della

redazione giuridica Brocardi.it

Risposta della redazione di Brocardi.it al quesito n. 6900/2012 [risposta gratuita]

L'art. 599 del c.p.c. disciplina il pignoramento di uno o più beni indivisi anche quando non tutti i comproprietari siano obbligati verso il creditore. L'avviso del pignoramento è effettuato a cura del creditore che procede all'espropriazione del bene indiviso, non solo al debitore ma anche agli altri comproprietari onde impedire che questi lascino separare dal debitore la sua quota delle cose comuni senza ordine del giudice. Inoltre, tale avviso contiene l'invito a comparire presso il giudice dell'esecuzione per procedere o alla separazione della quota, o alle operazioni di divisione o alla vendita della quota.

Pertanto, tutti i soggetti interessati, ovvero creditore, debitore e comproprietari del bene indiviso, devono essere sentiti dal giudice prima della definizione delle modalità di "liquidazione della quota".

Non vi è un obbligo in senso stretto di comparizione del comproprierario all'udienza, ma questi ha un forte interesse a seguire la fase esecutiva che ha ad oggetto un bene anche di sua proprietà. Ad esempio se venisse decisa la divisione del bene si instaurerebbe tra il debitore, il creditore e gli altri comproprietari il c.d. litisconsorzio necessario, ovvero una figura di processo in cui è necessario che partecipino tutti i contitolari del bene indiviso ed il creditore. nell'ambito di tale procedimento, in mancanza di uno degli interessati, il giudice deve ordinare l'integrazione del contraddittorio in maniera tale che tutti gli interessati siano presenti durante le operazioni di divisione. In ogni caso, la partecipazione è consigliabile al fine di addivenire ad una soluzione divisoria il più possibile condivisa.

Tag: avviso pignoramento, espropriazione beni indivisi

Testi per approfondire questo articolo

Commentario del codice di procedura civile
Articoli 474-601

Data di pubblicazione: settembre 2013
Prezzo: 130,00 -10% 117,00 €

Il volume è un commentario articolo per articolo o per gruppi di articoli alle norme del codice, alle principali leggi collegate e alla normativa speciale. Il testo di ogni articolo è scomposto in "frammenti" numerati e ad ogni numero corrisponde un paragrafo del commento in cui gli autori analizzano la norma nel dettaglio. Questa impostazione consente una lettura veloce, per individuare rapidamente le informazioni necessarie per affrontare un caso concreto, ma non preclude... (continua)

Il processo esecutivo

Pagine: 1680
Data di pubblicazione: dicembre 2014
Prezzo: 130,00 -10% 117,00 €

L'esecuzione forzata, che è mirata alla soddisfazione dell'interesse del creditore possessore di un titolo a sostegno della sua pretesa, è una attività ampiamente seguita da tutti gli studi legali. Attraverso l'apporto di Autori di riferimento, che uniscono ad un'ottima preparazione scientifica la conoscenza delle problematiche che si incontrano nello svolgimento dell'attività professionale, il volume analizza vari aspetti del procedimento esecutivo.

... (continua)
La delega nelle operazioni di vendita

Editore: Giuffrè
Collana: Officina. Civile e processo
Pagine: 78
Data di pubblicazione: settembre 2014
Prezzo: 18,00 -10% 16,20 €

L'opera affronta le seguenti tematiche: Termini per lo svolgimento delle attività delegate; Esecuzione delle formalità conseguenti alle emissione del decreto di trasferimento; Rimborso delle spese, determinazione e liquidazione dei compensi; Poteri del giudice nelle procedure delegate; La delega delle operazioni di divisione giudiziaria.

(continua)
Diritto processuale civile
Il processo di esecuzione. I procedimenti speciali

Editore: Giappichelli
Pagine: 535
Data di pubblicazione: novembre 2013
Prezzo: 40,00 -10% 36,00 €
Il custode giudiziario ed il delegato alla vendita. Con CD-ROM

Collana: Professionisti & Imprese
Pagine: 281
Data di pubblicazione: giugno 2013
Prezzo: 35,00 -10% 31,50 €

Il testo è specificamente diretto a quelle figure professionali che vengono più frequentemente nominate quali custodi giudiziali e – in seguito alla modifica degli artt. 534 bis e 591 bis c.p.c. ad opera della Legge 14 maggio 2005 n. 80 (di cui si verificano recentemente le più consistenti applicazioni pratiche) – altrettanto spesso quali delegati alle vendite e che necessitano pertanto di apprendere e/o approfondire in tempi brevi procedure, adempimenti e... (continua)

Commentario del codice di procedura civile
Artt. 474-632 c.p.c.

Pagine: 850
Data di pubblicazione: novembre 2013
Prezzo: 130,00 -10% 117,00 €

Il quinto volume, che appartiene alla COLLANA COMMENTARIO DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE, è quello riguardante gli articoli titoli III e IV del Libro II (processo di cognizione) del codice di procedura civile, che riguardano le disposizioni in tema di revocazione e opposizione di terzo (artt. 395-408 c.p.c.) e di controversie in materia di lavoro (artt. 409-473 c.p.c.).

Il volume è aggiornato:

a) al D.L. 21 giugno 2013, n. 69 convertito dalla l. 9.8.2013, n. 98... (continua)

Il processo di esecuzione. Nel suo aspetto pratico

Editore: Giuffrè
Data di pubblicazione: ottobre 2013
Prezzo: 98,00 -10% 88,20 €

L'opera, giunta alla XII edizione, affronta i significativi interventi legislativi sull'esecuzione forzata. La legge n.228/2012 al di là degli aggiustamenti telematici, già effettuati in altri settori, degli articoli 543 e 547 ha profondamente inciso con la nuova formulazione degli articoli 548 e 549 del codice sulla struttura della espropriazione presso terzi. Il novello legislatore, nel tentativo di risolvere anche l'annoso problema del pagamento dei debiti commerciali... (continua)

Formulario dell'esecuzione civile. Con CD-ROM

Editore: Giuffrè
Collana: I formulari Giuffrè
Data di pubblicazione: gennaio 2014
Prezzo: 88,00 -10% 79,20 €

L'opera si pone quale guida accurata ed aggiornata per i professionisti nel settore delle esecuzioni civili. Nel volume sono esaminate tutte le norme del terzo libro del codice di procedura civile in materia di esecuzione forzata secondo il seguente schema: una prima parte esplicativa è dedicata al contenuto della disposizione con indicazione delle più spinose problematiche interpretative; a questa fa seguito un'ordinata rassegna giurisprudenziale delle principali pronunce,... (continua)

Individuazione e accertamento del credito nell'espropriazione forzata presso terzi

Editore: Jovene
Collana: Univ. La Sapienza-Dip. scienze giuridiche
Pagine: 360
Data di pubblicazione: marzo 2014
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €
Diritto processuale civile
Il processo esecutivo

Editore: Giuffrè
Data di pubblicazione: ottobre 2013
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €