Art. precedente Art. successivo

Articolo 1142

Codice Civile

Presunzione di possesso intermedio

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 1142 Codice Civile

Il possessore attuale che ha posseduto in tempo più remoto si presume che abbia posseduto anche nel tempo intermedio.


Ratio Legis

La norma fissa una presunzione iuris tantum [v. 2727], superabile cioè da una prova contraria, che assiste chi dimostri di essere stato possessore della cosa in un tempo più remoto, e di esserne possessore attualmente.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

535La difficoltà di provare il fatto del possesso per ogni singolo momento della sua durata giustifica la disposizione dell'art. 1142 del c.c., corrispondente all'art. 691 del codice del 1865, che stabilisce a favore dei possessore attuale, il quale abbia posseduto in tempo più remoto, la presunzione che abbia posseduto anche nel tempo intermedio.
Per quanto il possesso attuale non faccia presumere l'antico, l'accennata difficoltà di provare il possesso per ogni momento della sua durata giustifica altresì la presunzione di possesso anteriore quando il possesso attuale sia fondato su un titolo: in questo caso la presunzione opera dalla data del titolo (art. 1143 del c.c., corripondente all'art. 692 del codice precedente).

Brocardi collegati a questo articolo

Sentenze relative a questo articolo

Cass. n. 6371/2013

In tema di usucapione, non è idoneo a dare la prova del possesso esclusivo della cosa, né a far insorgere la presunzione di possesso intermedio, di cui all'art. 1142 c.c., l'atto di divisione di un bene comune, giacché esso, di per sé, non attribuisce all'assegnatario una situazione di fatto corrispondente al possesso esclusivo di quanto assegnato.

Cass. n. 13921/2002

In tema di usucapione, vige la presunzione, posta dall'art. 1142 c.c., della continuità del pos­sesso e, pertanto, si determina un'inversione del­l'onere della prova, non essendo il possessore, sia che agisca come attore o che resista come conve­nuto, tenuto a dimostrare la continuità del posses­so, ma è onere della controparte che neghi essersi verificata l'usucapione, provare l'intervenuta in­terruzione. Peraltro, ove il difetto della continuità del possesso risulti ex actis dalla produzione della parte che quella continuità invochi, il giudice, anche se l'interruzione non sia stata dedotta dalla controparte ed pur in contumacia della stessa, deve rigettare la domanda o l'eccezione, giacché, in tal caso, non giudica ultrapetita in violazione dell'art. 112 c.p.c. rilevando un fatto che avrebbe dovuto essere eccepito ad iniziativa della contro­parte, bensì si limita a constatare il difetto, risul­tante dagli atti del giudizio fornitogli dalla parte interessata, di una delle condizioni necessarie all'accoglimento della domanda o dell'eccezione.

Cass. n. 4022/1978

Non esiste alcuna gerarchia tra le diverse prove di una situazione possessoria, sicché nes­sun addebito può muoversi al giudice di merito per aver affidato il proprio apprezzamento negati­vo del dedotto possesso alle risultanze di prove te­stimoniali eventualmente contrastanti con i dati desumibili da una rilevazione catastale.

Cass. n. 1773/1975

La presunzione di possesso intermedio, posta dall'art. 1142 c.c. in favore del possessore attuale che ha posseduto in tempo più remoto, è iuris tantum e può essere pertanto vinta dalla di­mostrazione che tale possesso è mancato, per un tempo più o meno lungo, nel periodo intermedio.

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

Testi per approfondire questo articolo

La detenzione e le dentenzioni. Unità e pluralismo nelle situazioni di fatto contrapposte al possesso

Editore: CEDAM
Collana: Le monografie di Contratto e impresa
Pagine: 280
Data di pubblicazione: luglio 2012
Prezzo: 26,00 -10% 23,40 €
Categorie: Possesso

La monografia, che reca una prefazione del Prof. Rodolfo Sacco, affronta lo studio della detenzione mediante un approccio che, in un’ottica tesa a fondare soluzioni e prospettive nuove per il diritto italiano, ricorre anche alla comparazione, in particolare con l’esperienza tedesca e con quella francese.

Nel corso del primo capitolo, vengono individuate due fondamentali nozioni di «detenzione», entrambe riflesse nel sistema del codice civile, e cioè la... (continua)

Possesso e prescrizione. Le nuove problematiche

Editore: CEDAM
Collana: Il giurista europeo
Pagine: 176
Data di pubblicazione: marzo 2012
Prezzo: 15,00 -10% 13,50 €
Categorie: Possesso

La trattazione è dedicata ad alcuni aspetti del possesso di beni, disciplinato negli artt. 1140 e ss. Cod. civ., mentre restano escluse dal campo d’indagine fattispecie, previste in altre norme del codice civile, non connesse con la tematica sopra delimitata.

Essa ha ad oggetto, inoltre, la detenzione, la cui disciplina si rinviene, in modo alquanto frammentario, in alcuni degli stessi articoli dettati in termini di possesso.

La trattazione è inoltre... (continua)

Possesso e tempo nell'acquisto della proprietà. Saggi romanistici

Autore: Vacca Letizia
Editore: CEDAM
Collana: Il Giurista Europeo. Percorsi formativi
Data di pubblicazione: settembre 2012
Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €
Le azioni a difesa della proprietà e del possesso
Le azioni a tutela della proprietà e degli altri diritti reali

Autore: Bregante Lina
Editore: Giappichelli
Collana: Grandi temi del diritto
Data di pubblicazione: gennaio 2012
Prezzo: 72,00 -10% 64,80 €

Il diritto reale e le situazioni possessorie identificano le fattispecie più frequenti riscontrabili nella realtà che ci circonda e, purtroppo, anche nelle aule giudiziarie. Quali strumenti sono approntati dall'ordinamento per tutelarli? Sono efficaci? Chi può trarne vantaggio e in presenza di quali presupposti? L'opera si prefigge di presentare delle risposte attraverso un excursus aggiornato sul tema, con ampi richiami alla giurisprudenza e inquadramento dottrinale e... (continua)

Commentario del codice civile. Della proprietà. Artt. 1100-1172

Data di pubblicazione: luglio 2013
Prezzo: 100,00 -10% 90,00 €

Il modulo “Della Proprietà” è un autorevole commento articolo per articolo della disciplina normativa codicistica in tema di proprietà e contiene anche il commento alle più importanti normative speciali.

L’Opera, coordinata dai Proff.i Iannarelli e Macario e divisa in 4 volumi (Primo volume: 810-868 – Secondo volume: 869-1099 – Terzo volume: 1110-1172 – Quarto volume: Leggi Collegate), è commentata da accademici... (continua)

Il possesso

Autore: Risi Carlo
Editore: Giuffrè
Collana: Il diritto privato oggi
Data di pubblicazione: gennaio 2012
Prezzo: 90,00 -10% 81,00 €
Categorie: Possesso

Il possesso, istituto di origini antiche, ancora oggi si impone per la sua incontestata attualità, a conferma della validità delle ragioni che sottendono la protezione accordata al possessore. La tutela del possesso, che è un potere esercitato in via meramente fattuale, affianca, quella assicurata dall'ordinamento al diritto di proprietà, fondato sul titolo, tant'è che, anche il possesso, alla stregua del diritto dominicale, assurge a criterio selettivo... (continua)

Le azioni a tutela del possesso

Autore: Bregante Lina
Editore: Giappichelli
Collana: Le azioni a difesa della proprietà e del possesso
Pagine: 644
Data di pubblicazione: maggio 2012
Prezzo: 70,00 -10% 63,00 €
Categorie: Azioni possessorie

Cos’è il possesso? Chi è il possessore? Perché tutelarlo? Come si motiva, l’intervento del legislatore a protezione di una situazione di mero fatto? L’opera si prefigge di rispondere a questi interrogativi tramite la dottrina, la legge e soprattutto la giurisprudenza aggiornata a tutto il 2011.

Il tema centrale è costituito dalle azioni peculiari poste a tutela del possesso, reintegra e manutenzione, ma anche gli altri strumenti che... (continua)

Il possesso e la sua tutela. Lineamenti generali

Editore: Giappichelli
Collana: Biblioteca di diritto processuale civile
Pagine: 224
Data di pubblicazione: aprile 2012
Prezzo: 25,00 -10% 22,50 €
Categorie: Possesso
La quota di possesso a non domino

Editore: Giuffrè
Collana: Univ.Messina-Fac.economia e commercio
Data di pubblicazione: marzo 2012
Prezzo: 21,00 -10% 18,90 €
Categorie: Possesso

Se proprietà e possesso hanno costituito oggetto di approfondite trattazioni e svariate ricostruzioni, non altrettanta considerazione ha suscitato il rapporto tra comproprietà e compossesso, verosimilmente anche perché a fronte di una regolamentazione della prima non esistono disposizioni specifiche che disciplinino il secondo. In questa direzione è sembrato utile verificare sia sotto il profilo strutturale che funzionale la disciplina delle due situazioni al... (continua)

Proprietà e diritti reali
Azioni petitorie. Servitù. Possesso. Usucapione. Azione possessorie

Collana: Il diritto privato nella giurisprudenza
Pagine: 752
Data di pubblicazione: aprile 2012
Prezzo: 75,00 -10% 67,50 €

L’opera, in 3 volumi, commenta tutta la disciplina in tema di proprietà: i singoli volumi, attraverso il raffronto analitico della giurisprudenza e della dottrina maggiormente accreditata, trattano gli istituti del corpus normativo codicistico, sia per quanto riguarda la parte sostanziale che quella processuale e previdenziale.

Nel terzo ed ultimo volume si analizza in maniera completa ed approfondita gli istituti della prelazione, dei procedimenti ablatori,... (continua)