Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Aquaeductus est ius aquam ducendi per fundum alienum

Traduzione

La servitù di acquedotto consiste nel diritto di condurre le acque per il fondo altrui

Spiegazione

Il brocardo definisce la servitù di acquedotto per la quale il proprietario di un fondo è tenuto a dare passaggio per i suoi fondi alle acque che voglia condurre chi ha, anche solo temporaneamente, il diritto di utilizzarle per i bisogni della vita o per gli usi agrari o industriali. Chi ha diritto di condurre acque per il fondo altrui deve costruire il necessario acquedotto, ma non può far defluire le acque negli acquedotti già esistenti e destinati al corso di altre acque. La definizione latina risale al giurista Ulpiano.

Tag associati

Articoli collegati

Testi per approfondire "La servitù di acquedotto consiste nel diritto di condurre le acque per il fondo altrui"

  • L'azione di regolamento dei confini

    Collana: Ambiente & territorio
    Pagine: 176
    Data di pubblicazione: dicembre 2015
    Prezzo: 25,00 -10% 22,50 €
  • Le nuove proprietà, problematiche pratiche e teoriche. Guida nell'universo dei nuovi beni

    Autore: Aloisio Luigi
    Editore: Aracne
    Pagine: 276
    Data di pubblicazione: settembre 2015
    Prezzo: 15 €
    Categorie: Diritti reali

    Ambiente, salute, animali, diritti edificatori, rifiuti, certificati verdi, quote sociali, azienda ed altri beni sono attualmente oggetto di attenzione da parte dei giuristi. Anche i non operatori del diritto spesso affrontano problemi sui "nuovi beni". Come progettare conoscendo l'ambiente e il paesaggio? Come risarcire un danno alla salute? Cosa si intende per diritti edificatori? Quando un materiale è rifiuto e quando sorge la responsabilità per l'abbandono? Può... (continua)

  • Un'altra proprietà. Usi civici, assetti fondiari collettivi, beni comuni

    Data di pubblicazione: settembre 2015
    Prezzo: 10,00 -10% 9,00 €
    Categorie: Proprietà

    Accanto alla proprietà classica, individualista e liberale, che si è affermata nei codici europei dell’Ottocento, “persiste” nei secoli un’altra proprietà, quella degli assetti fondiari collettivi, giunta sino a noi con il nome di “usi civici”.

    Si tratta di proprietà collettive dove la solidarietà comune prevale sull’egoismo del singolo e dove il valore d’uso dei beni ha maggior rilievo rispetto al... (continua)

  • Contributi allo studio delle proprietà collettive

    Collana: Centro ricerca La dottrina della giurisp.
    Pagine: 124
    Data di pubblicazione: giugno 2015
    Prezzo: 14 €
    Categorie: Diritti reali

    Gli usi civici costituiscono uno degli snodi più controversi dell'intera materia dei diritti reali, in ragione della loro attitudine a sintetizzare i problemi prossimi al tradizionale dibattito relativo al rapporto tra contenuto e limiti del diritto di proprietà. La notevole portata dommatica delle questioni coinvolte dal tema e, al contempo, la varietà dei "diritti collettivi di sfruttamento" delle terre, la quale risente delle peculiarità di ciascun... (continua)


→ Altri libri su La servitù di acquedotto consiste nel diritto di condurre le acque per il fondo altrui ←